Il segnale dell’elefante. Presentazione del libro. 31 marzo

Il segnale dell’elefante. Presentazione venerdì 31 marzo @CPR

venerdì 31 marzo 2017
ore 18.00 – ingresso libero
Presentazione del libro
IL SEGNALE DELL’ELEFANTE
Storia della mancata insurrezione del Partito d’Azione a Roma «città aperta»

Incontro con l’autore
FRANCESCO MARIA FABROCILE
a cura di Massimiliano Pandimiglio

Un partito, quello d’Azione, intenso e breve come una cometa, ma centrale nella lotta di liberazione, anche a Roma, dove l’insurrezione, voluta e pianificata, nelle ultime ore non scatta.
nel saggio vengono indagati per la prima volta, con documenti d’archivio e testimonianze inedite, i retroscena del fallito tentativo che vide affiancati Emilio Lussu, Riccardo Bauer e Ugo la Malfa, diversi per natura e pensiero.

Il libro racconta la storia, anzi le storie, che hanno dato origine al Partito d’Azione romano. Diverso da quello di Torino o delle regioni veneto-friulane, a Roma il Partito raccoglie la rete di Giustizia e Libertà, fatta di ex combattenti e Arditi del Popolo, artigiani, ferrovieri, intellettuali, impiegati. Alla vigilia dell’8 settembre si sono avvicinati agli “azionisti” numerosissimi militari e studenti, pronti ad impedire l’entrata in città dei nazisti in una sentita unità di azione con le forze armate italiane, che però restano inerti. Dopo la battaglia di Porta San Paolo la guerriglia procede organizzata per zone, ma anche sul fronte dell’intelligence e politico. Il Partito d’Azione intercetta e sabota il piano tedesco di affamare Roma e di deportarne il potenziale produttivo, bloccando nelle cancellerie le esecuzioni delle condanne per disobbedienza ai bandi nazisti. Dopo la decapitazione dei quadri organizzativi con le retate di polizia del febbraio-marzo 44, il Partito si riorganizza e prepara un piano militare insurrezionale: con 1200 armati, anche da solo il Partito è pronto a dare il colpo di grazia ai nazisti in smobilitazione. Mentre la base, intenzionata a combattere, trova collaborazione orizzontale con partigiani di colore diverso, i rapporti con gli Alleati e con i badogliani sono la quadratura del cerchio: il segnale radio – “elefante” – convenuto con gli americani per lo scoppio dell’insurrezione si perde in un giallo di rapporti interni al Partito, destinati a lasciare dopo il 4 giugno ferite non rimarginabili e verità indicibili, mentre la guerra, inesorabile, continua.

Lectio elementariae – Incontri di conversazione pubblica 01

LECTIO ELEMENTARIAE sabato 25 marzo @CPR

LECTIO ELEMENTARIAE – INCONTRI DI CONVERSAZIONE PUBBLICA
Volti alla conoscenza, all’approfondimento e al confronto su temi storici, filosofici e scientifici, che raccolgano istanze d’interesse comune in grado di influenzare il nostro modo di vivere e di vedere il mondo.
Primo ciclo: Marzo – Maggio 2017
Casale Podere Rosa, Centro di Cultura Ecologica-Biblioteca Passepartout-GiovenaleDoc
Il sabato alle ore 18,00 – ingresso libero – segue biocena conviviale (facoltativa e a prezzo popolare!)

Nella nostra epoca l’umanità dispone di grandi conoscenze scientifiche e sistemi di pensiero complessi. Eppure se proviamo ad immaginare l’evoluzione delle nostre civiltà rimaniamo sgomenti di fronte al crescente divario di equità e giustizia tra gli uomini e tra questi e la natura. Vale quindi la pena avere uno sguardo che illumini questa condizione di spaesamento in corso.
La conoscenza scientifica può incidere sull’impegno sociale e sulle scelte politiche che condizionano la vita quotidiana. Per questo vogliamo promuovere il “sapere collettivo” attraverso la pratica del confronto e dello scambio non specialistico delle conoscenze e contribuire alla crescita di un pensiero critico sullo stato presente delle cose che guardi ad una società sana, solidale ed equilibrata.

CALENDARIO:
Sabato 25 marzo
Romano Scozzafava (matematico)
L’INTERPRETAZIONE SOGGETTIVA DELLA PROBABILITÀ SPIEGATA AL “POPOLO”
L’esposizione non si basa su teorie matematiche sofisticate, ma soltanto sulle quattro operazioni fondamentali, su argomenti logici elementari e su una collaborazione interattiva dell’uditorio, che … non sa di sapere. L’impostazione (cosiddetta) soggettiva costituisce una visione unitaria del concetto di probabilità, non solo perché include come casi particolari anche gli approcci classici più noti, ma anche perché permette di recuperare quelle valutazioni fatte usualmente dai profani in modo (apparentemente) non rigoroso.

Sabato 01 aprile
Massimiliano Pandimiglio (filosofo)
TECNICAMENTE STUPIDI: L’IPOTESI DI FERRARIS
Che tipo di animale è l’’uomo? Fino a che punto il sapere dirige le sue decisioni? Se come pare si tratta di un animale politico, perché si fa prendere per il naso e, non a caso, proprio dalla politica? Sono alcune delle domande, forse ovvie o forse no, che è lecito porsi, oggi, di fronte all’attuale condizione d’incertezza e di stravolgimento del quadro generale di riferimento dell’uomo nella società globalizzata. L’ipotesi che seguiremo, a partire dal recente libello del filosofo Maurizio Ferraris (L’imbecillità è una cosa seria, il Mulino, 2016), è che la condizione naturale della specie Homo sapiens non sia soltanto quella del “sapiens” …

Sabato 22 aprile
Stefano Petrella (naturalista)
“IL VENTINOVESIMO GIORNO” OVVERO: IL MITO DELLA CRESCITA E LE CURVE ESPONENZIALI
Nella ricerca imperativa di “crescita e sviluppo” attraverso cui le società industriali (e post industriali) perpetuano se stesse, si annida un meccanismo deflagrante. L’incessante motore che trasforma il capitale naturale in merce inanimata (“reificazione”) genera conseguenze solo in parte prevedibili. E l’aspetto meno prevedibile di tutti è la velocità di espansione dei fattori di destabilizzazione di sistema (economici, ecologici, demografici, climatici, …). Siamo al ventinovesimo giorno, non abbiamo più molto tempo. E Marx aveva ragione!

Sabato 06 maggio
Paolo Cinque (filosofo)
L’ODISSEA DELLA RITRATTISTICA TRA MASCHERE, VOLTI E VISI
L’odissea della ritrattistica intesa come una rivisitazione delle manifestazioni più importanti che hanno riguardato il modellamento della faccia nelle sue più diverse intenzioni: Arte e psichismo riflesso || Volti come maschere/volti emblematici (maschere totemiche, volti totemici, l’innovazione di Lisippo, ritrattistica romana, volto bizantino e medievale, volti e maschere moderne) || Volto e viso || Il vólto si vòlta || Il volto sorride || Il volto diventa viso (nei pre-leonardeschi, in Leonardo, nei leonardeschi) || La tensione fra il volto e il viso || L’autoritratto || La faccia sfigurata: Il Novecento

VOLANTINO: 01_lectioelementariae_2017

Corso di disegno marzo-maggio 2017

Corso di disegno marzo-maggio 2017 @CPR

ATTENZIONE: le iscrizioni sono chiuse in quanto abbiamo raggiunto il numero massimo di partecipanti. Chi vuole essere informato sui prossimi corsi o attività inerenti il disegno ci scriva una e-mail info@casalepodererosa.org

Il corso intende fornire una buona base di partenza per una soddisfacente e divertente pratica artistica. Attraverso lezioni (poco) teoriche e (molto) pratiche e con l’uso di strumenti semplici e poco costosi impareremo a migliorare la nostra capacità di esprimerci attraverso il disegno, per scoprire la nostra vena artistica.

Tra gli argomenti che affronteremo:
i materiali di base
disegno a memoria e disegno dal vero
tecniche di misurazione
percezione delle forme e degli spazi
tratteggi e trame
resa delle superfici
composizione e inquadratura
luci e ombre, chiaroscuro
cenni di prospettiva
tecniche varie: penna, sanguigna, pastello ecc.
lavoro in studio e lavoro sul campo
cenni di teoria del colore, acquerello

docente: Carlo Castellani, illustratore naturalista
presentazione e iscrizioni: 16 febbraio ore 17.30-19.30
inizio corso: giovedì 2 marzo
durata del corso: 3 mesi / 3 moduli
orari: giovedì dalle 17,30 alle 20,00
1° modulo / 2, 9, 16, 23 marzo
2° modulo / 30 marzo, 6, 13, 20 aprile
3° modulo / 27 aprile, 4, 11, 18 maggio

costo ciascun modulo: 100€
per i nuovi soci è incluso il costo della tessera anno 2017
il corso sarà attivato per un minimo di n.4 partecipanti (max 8/10)
informazioni e pre-iscrizioni: info@casalepodererosa.org

Ricordiamo oggi Fabrizio Giovenale a dieci anni dalla sua scomparsa (22.12.2006)


A Fabrizo, che abbiamo conosciuto personalmente, compagno di innumerevoli battaglie ed iniziative, uno dei relatori di lezioni della Università Verde (…10 anni/popolare/gratuita…) organizzata qui al Casale Podere Rosa , intitolammo la Biblioteca del Centro di Cultura Ecologica nel Parco di Aguzzano. Il suo nome e il suo archivio ci hanno accompagnato in quel progetto ambizioso di Archivio Ambientalista e Biblioteca tematica sull’ambiente e l’ecologia, che oggi a fatica stiamo ricostruendo!

“Nipoti miei” è un libro scritto da Fabrizio Giovenale. Il libro è disponibile per il prestito per chi volesse, come il nonno ambientalista Fabrizio diceva di voler riprendere la grande tradizione della narrazione favolistica di raccontare ai giovani per raccontare ai grandi. “… è di ambiente soprattutto, che vorrei parlare. Perchè sono convinto che stanno lì – nei rapporti tra noialtri esseri umani e la Terra su cui viviamo (…) i problemi più grossi che abbiamo di fronte oggi, e che si troveranno di fronte i nostri ragazzi di domani…”
Per approfondire la figura di Fabrizio Giovenale articolo di Giorgio Nebbia su Altro Novecento della Fondazione Luigi Micheletti di Brescia.

Presentazione dei “PERCORSI” tecnico-scientifici il 21 ottobre

Presentazione dei PERCORSI tecnico-scientifico il 21 ottobre 2016 @CPR
Presentazione dei PERCORSI tecnico-scientifico il 21 ottobre 2016 @CPR

L’appuntamento per la presentazione dei “PERCORSI” a carattere tecnico-scientifico è fissato per venerdì 21 ottobre dalle 18.00 alle 19.30.
I corsi partiranno a novembre. Nel frattempo è possibile preiscriversi ai corsi o chiedere informazioni via e-mail a centrodiculturaecologica@gmail.com/info@centrodiculturaecologica.it.
Al termine della presentazione offriremo un brindisi per augurare lunga vita alle nuove attività del Centro di Cultura Ecologica al Casale Podere Rosa.
VI ASPETTIAMO !

Informazioni generali:
“PERCORSI” – Aperte le iscrizioni ai corsi del Centro di Cultura Ecologica al Casale Podere Rosa

Volantini specifici:
TELERILEVAMENTO E FOTOINTERPRETAZIONE

GIS (Geographical Information Systems)

BIOLOGIA DELLE POPOLAZIONI