Piero Frisani blues sabato 27 maggio

Piero Frisani concerto blues sab. 27 maggio @CPR

Sabato 27 maggio 2017
ore 21.30 concerto dal vivo Piero Frisani
Si può suonare Blues anche senza suonare un classico Blues!
(vale pure il contrario, vabbè ve lo spiego al concerto…)

Piero Frisani è un musicista appassionato di Blues. Arrivato a Roma ha incontrato Francis Koerber con cui ha perfezionato la tecnica della chitarra, sia classica che Fingerstyle Blues. Negli anni ha alternato concerti nei club soprattutto a Roma, a viaggi in giro per l’Europa suonando per strada, anche al Fringe Festival di Edimburgo, con la partecipazione ai Workshop della Eruoblues Promotions in Inghilterra, dove ha avuto modo di confrontarsi con diversi musicisti americani come ad esempio Scott Ainslie, Duck Baker, Grant Dermody,Stefan Grossman, John Miller. Qualche anno fa il viaggio negli Stati Uniti, cioè l’opportunità di visitare luoghi simbolo come New Orleans, Clarksdale, Chicago, oltre naturalmente New York (con diverse esibizioni alla Gaslight, nel cuore dello storico Greenwich Village). Il suo viaggio alla ricerca del “mood” giusto prosegue. Il repertorio spazia fra brani classici di Country-Blues, Ragtime, Old Time ,ma la scaletta è dettata anche dal particolare momento,nel principale intento dell’artista di emozionare,divertire le persone, facendole sentire parte dello spettacolo.

riservato ai soci + contributo consigliato (5€) / info e prenotazioni: info@casalepodererosa.org

Link eventoFB

Cile: due film e uno spettacolo

Cile: due film e uno spettacolo 11, 12, 13 maggio @CPR

Filo conduttore della settimana il Cile, attraverso la visione di due film ambientati a cavallo della dittatura di Pinochet per terminare sabato 13 con lo spettacolo del gruppo musicale Chiloe “…siempre será canción nueva!”, un racconto musicale per celebrare, ma soprattutto far conoscere, la vita, la musica, la storia di Violeta Parra, nel centenario della sua nascita, e Victor Jara, assassinato nel 1973 pochi giorni dopo il golpe.

Cile: due film e uno spettacolo:
giovedì 11 maggio
ore 19,00 film MACHUCA di Andres Wood Spagna-Cile 2004 116′
venerdì 12 maggio
ore 19,00 fil NO I GIORNI DELL’ARCOBALENO di Pablo Larrain Cile 2012 113′
sabato 13 maggio
ore 21.30 Chiloe in …siempre será canción nueva! spettacolo del
gruppo musicale Chiloe, in collaborazione con l’Ambasciata del Cile in Italia, el centenario della nascita di Violeta Parra
maggiori info || link all’eventoFB

le trame dei film:
MACHUCA / Il film, lezione di tolleranza e di rispetto tra gli esseri umani, è diventato, in nemmeno un mese, il più alto incasso di tutti i tempi del cinema cileno, contrapponendo la purezza dell’adolescenza all’infamante mondo degli adulti. Cile 1973, poco prima della caduta di Allende. Gonzalo e Pedro sono due undicenni che vivono a Santiago, il primo in un lussuoso quartiere, il secondo in una baraccopoli a pochi isolati di distanza. Padre Mc Enroe, preside della scuola parrocchiale, è un attivo idealista, che tenta di favorire l’integrazione tra i due mondi contrapposti ammettendo i ragazzi della baraccopoli nella sua scuola elitaria per insegnare il rispetto reciproco. I due ragazzi, così, si ritrovano nella stessa classe e nasce tra loro una profonda amicizia piena di sorprese e scoperte . Ma alle difficoltà pratiche causate dalle differenze culturali e sociali, se ne aggiungeranno altre dovute al violento ingresso in scena dei truci militari di Pinochet.

NO I GIORNI DELL’ARCOBALENO / 1988. Il dittatore cileno Augusto Pinochet è costretto a cedere alle pressioni internazionali e a sottoporre a referendum popolare il proprio incarico di Presidente. I cileni debbono decidere se affidargli o meno altri 8 anni di potere. Per la prima volta da anni anche i partiti di opposizione hanno accesso quotidiano al mezzo televisivo in uno spazio della durata di 15 minuti. Il fronte del NO si mobilita e affida la campagna a un giovane pubblicitario anticonformista: René Saavedra.

Chiloe in …siempre será canción nueva! sabato 13 maggio

Chiloe in …siempre será canción nueva! sabato 13 maggio @CPR

sabato 13 maggio ore 21.30
Il Casale Podere Rosa è lieti di ospitare lo spettacolo del
gruppo musicale Chiloe
In collaborazione con l’Ambasciata del Cile in Italia
Nel centenario della nascita di Violeta Parra

CHILOE: Domenico Amicozzi, Barbara Cestoni, Marco Riccitelli, Giorgio Rosignoli, Gabriele Santori, Marco Santori
attori: Cristiana Amicozzi, Stefano Annunziato
audio: Giacomo Santori

…siempre será canción nueva!
Un racconto musicale per celebrare, ma soprattutto far conoscere, la vita, la musica, la storia,
di Violeta Parra e Víctor Jara

Due grandi artisti cileni, pilastri del movimento della Nueva Canción Chilena.
Violeta, la donna che ha attraversato il Cile da nord a sud e dall’oceano alle Ande, alla ricerca
delle tradizioni musicali del suo popolo. Colei che è andata raccogliendo le melodie fin nei villaggi più lontani per ricercare l’anima del suo popolo e “tessere” la trama della sua identità. Una artista a tutto tondo, che ha saputo utilizzare la musica, la scrittura e la pittura per esprimere se stessa e le sue tradizioni.

Víctor, l’uomo che con le sue composizioni ed il suo impegno ha contribuito a formare la coscienza politica degli studenti, della classe operaia e della società cilena. Con la sua opera di compositore, cantante e regista di teatro, ha denunciato le ingiustizie, ha raccontato la verità, ha “confessato” il suo amore per il Cile …e per questo è stato assassinato durante il colpo di stato di Pinochet.

La loro storia e la loro arte si fondono con quelle del loro Paese, del loro “Chile”, ma questa storia, da quell’11 settembre del 1973, giorno del “golpe” in Cile, è diventata anche la nostra storia e quella di tanti altri Italiani che, come noi, da quel giorno hanno cominciato sentire il Cile come una loro seconda patria.

Questo è avvenuto grazie alla straordinaria bellezza delle loro melodie ed alla universalità dei valori che essi hanno cantato ed incarnato con le loro vite, un patrimonio che vogliamo continuare a diffondere e promuovere.

A partire da tutto ciò, noi, che da tantissimi anni suoniamo e cantiamo la loro musica, in questo 2017 anno del centenario della nascita di Violeta Parra, abbiamo sentito il dovere di realizzare
…siempre será canción nueva!
Un “Racconto musicale” in cui Violeta e Víctor vengono presentati al pubblico tramite le loro opere, interpretate e suonate da noi Chiloe, e la loro storia, raccontata da due attori, Cristiana Amicozzi e Stefano Annunziato, in un immaginario dialogo tra i due.
Il repertorio presentato contiene i classici dei due artisti: Plegaria a un labrador, Gracias a la vida, El aparecido, Rin del angelito e molto altro.
15 brani musicali, più altri loro testi, che si intrecciano in 90 minuti di spettacolo, così da dare un’immagine il più possibile corretta della loro “anima” e del loro lavoro. Ma soprattutto far emergere la straordinaria attualità del pensiero e della musica di Violeta Parra e Víctor Jara, i quali, oltre cinquanta anni fa, hanno scritto musiche e parole che ci arrivano ancora oggi con la stessa efficacia e freschezza, che sono ancora capaci di farci indignare quando denunciano le ingiustizie e di farci commuovere quando raccontano la vita o quando parlano d’amore.
Tutto questo è per noi
…siempre será canción nueva!
Un progetto pensato e realizzato per “fare memoria” a due grandi artisti ed al loro Paese, il Cile, il nostro modo per tenere vivo l’interesse sul patrimonio culturale che ci hanno lasciato, un omaggio che noi, musicisti italiani, sentivamo di dover fare. Noi che abbiamo forse la pretesa di sentirci un punto d’incontro tra la musica cilena e quella italiana, noi gruppo musicale Chiloe, che da oltre trenta anni abbiamo fatto della “Nueva Canción Chilena” la fonte di ispirazione del nostro essere musicisti.

ingresso riservato ai soci + contributo consigliato (5€)
info e prenotazioni: info@casalepodererosa.org

Chiloe in …siempre será canción nueva! sabato 13 maggio @CPR

Laykos in Fabula l’ 8 aprile in concerto

Laykos in fabula 8 aprile concerto @CPR

Sabato 8 aprile 2017
ore 21.30
ingresso: tessera 2017 (5€) + sottoscrizione consigliata (5€)

Gruppo etno-folk
Laykos in Fabula
Un viaggio entusiasmante dalle Ande alla Grecia, dalla Scozia, ai Caraibi, dall’Irlanda, all’Italia del sud, dal Portogallo alla Russia. Non è un lungometraggio di National Geografic, né un atlante etnografico De Agostini, è Laykos in Fabula, un ensemble esclusivo di musicisti polistrumentisti (tutti cantanti) che ti accompagna a scoprire le radici e la tradizione di diverse aree culturali: popoli lontani fra loro eppure tanto vicini, uniti da un filo non soltanto ideale ma anche straordinariamente affine nei vari modi espressivi. Un’arte popolare genuina di incommensurabile qualità artistica e culturale che si riconosce universale e assonante in tutti gli angoli del mondo nei valori etici, nella partecipazione, nella gioia e nel dolore, nell’afflato più alto e nobile di un’unica affratellante spiritualità, di un autentico comune sentire contro ogni aberrante omologazione. Laykos in Fabula crede nella improcrastinabilità di un nuovo umanesimo sovranazionale ed è l’unico gruppo etno-folk in Italia che spazia dall’Italo-mediterranea alla Latino-americana, dalla Celtica, alla Greca, dall’Yiddish al Fado senza creare “marmellate” e nel profondo rispetto delle varie culture e relativi generi musicali (anche con propri brani originali) ma fuori da rigidi stilismi convenzionali.

Laykos in Fabula:
Lodovico Bertuzzi: violino, nacchere, cabaza, cembalo mezza luna, voce;
Stefania Silvetti: tamburello, maracas, nocino, bodhran, voce;
Paola Castellano: flauti soprano, contralto e tenore, cajon, djembé, bombo, tammorra, voce;
Tommaso Alfonsi: chitarre, mandola irlandese, basso acustico, tastiere;
Massimo Stocchi:basso acustico, chitarre, congas, darbukka, bongos, shekeré, voce;;
Lucia Maiellaro: flauto traverso, whistle irlandese, ottavino, poraka, voce;
Antonello Chichiricco: chitarre, bouzouki greco e irlandese, charango, ronroco, banjo, voce.
Italo-mediterranea, Latino-americana, Celtica, Greca, Fado, Yiddish
https://www.youtube.com/results?search_query=laykos+in+fabula
https://myspace.com/laykosinfabula/music/songs
laryenstudio@libero.it – 06.9004088

Laykos_in_fabula in pdf

Studio Gardel – Viaggio alla fine del mondo. 31 marzo

Studio Gardel – Viaggio alla fine del mondo. 31 marzo @CPR

Studio Gardel – Viaggio alla fine del mondo

Musiche di C. Gardel, A. Piazzolla, K. Weill

Trio Azulejos
Emiliano Metalli – voce
Lodovico Bertuzzi – violino
Alessandro Grossi – pianoforte

Con l’amichevole partecipazione di
Mauro Toscanelli e Flavia Moretti

La narrazione della vita di Gardel attraverso le sue composizioni è il pretesto iniziale per raccontare una storia, o le tante storie, del e sul tango. Si parte da Buenos Aires all’inizio del 900 e si arriva fino ai tempi più recenti, attraverso le note di Gardel stesso, di Kurt Weill, Astor Piazzolla e le parole malinconiche e commoventi di racconti e brani di libri di autori che ricordano ed esaltano il tango. Nel viaggio che ci proponiamo di intraprendere si parla di amore, di passione, di morte, di malinconia perché il tango è sì un genere musicale e un ballo (così nasce nell’800), ma anche una poetica, un’interpretazione musicale, un modo di esprimersi. Cercheremo accompagnare gli spettatori durante il concerto, ricordando alcuni momenti salienti di questo universo musicale e letterario così variegato e multiforme eppure spesso poco conosciuto.

Il Trio Azulejos, formato da pianoforte, violino e voce, vede uniti tre musicisti con esperienze diverse, ma sensibilità affini: Alessandro Grossi, Lodovico Bertuzzi ed Emiliano Metalli. La ricerca musicale personale li ha portati, prima di unirsi in questa formazione, a sperimentare con estro e in autonomia differenti linguaggi (repertorio classico, contemporaneo, cantautorato, jazz, popolare, rock, folk) collaborando con organici assai differenti (musica da camera, gruppi, formazioni orchestrali, esperienza da solisti). La limpidezza melodica, l’essenzialità esecutiva e la fedeltà all’autore e al repertorio scelto sono le caratteristiche peculiari della formazione costituitasi nell’Autunno del 2015 a Roma. Il cd Studio Gardel, dedicato al grande compositore e cantante argentino, è il loro primo lavoro.

INFO:
dalle 20,00: Aperitivo etico preparato e offerto da Revisioni del tempo. Durante l’evento Francesca Piccoletti e Fabiana Bologna presenteranno i laboratori primaverili di autoproduzione casalinga che si terranno al Casale Podere Rosa a partire da aprile;

acqua, vino, bevanda analcolica, spazio e servizio, offerto da Casale Podere Rosa che per l’occasione offre anche la tessera anno 2017 a soli 2,50€ (per chi ancora non è socioa)

dalle 21.30 concerto dal vivo Studio Gardel – Viaggio alla fine del mondo offerto dal TRIO AZULEJOS: “La narrazione della vita di Gardel attraverso le sue composizioni è il pretesto iniziale per raccontare una storia, o le tante storie, del e sul tango“.

Partecipazione alla serata contributo sottoscrizione 10€:

grazie a tuttie, sarà una magnifica serata!

Partecipa e diffondi l’evento

Studio Gardel – Viaggio alla fine del mondo. 31 marzo @CPR