Super strada nella foresta Amazzonica fra Perù e Brasile. Disastro per gruppi indigeni mai contattati e quasi 300 mila ettari di foresta vergine

By Gleilson Miranda/Secretaria de Comunicação do Estado do Acre [CC BY 2.5 br], via Wikimedia Commons
Super strada nella foresta Amazzonica fra Perù e Brasile. Disastro per gruppi indigeni mai contattati e quasi 300 mila ettari di foresta vergine
Notizie locali e globali 23/01/2018 a cura di Federica Giunta

Dopo l’indulto all’ex dittatore e carnefice Alberto Fujimori e molte altre leggi e proposte di legge nefaste , il governo peruviano di Pedro Pablo Kuczynski ha approvato lunedì 22 gennaio una legge controversa che dichiara priorità e interesse nazionale la costruzione di una autostrada nelle zone di frontiera fra Puerto Esperanza e Iñapari (277 chilometri) lungo il confine con il Brasile, nelle regioni di Ucayali e Madre de Dios. La nuova legge 30723 ha generato seri interrogativi perché la costruzione di strade in questa zona del paese metterebbe a rischio territori abitati da diverse popolazioni indigene in isolamento volontario come i Mashco Piro, Isconahua, Amahuaca, tra gli altri che abitano la regione di Ucayali. Qualsiasi percorso in quest’area interesserebbe anche sei aree naturali protette: i parchi nazionali di Alto Purús, Cordillera Azul, Sierra del Divisor; le Riserve comunali di Purús e El Sira; e l’area di conservazione regionale di Imiria. L’interesse è ovviamente economico. Il Perù cerca di espandere i suoi mercati verso la sponda atlantica del Continente; il Brasile ha bisogno di sfruttare i legami asiatici del suo vicino. Esigenze convergenti. Una linea di collegamento e di trasporto su gomma faciliterebbe gli scambi commerciali. Passare per l’Amazzonia significa risparmiare tempo e denaro. Il resto, i danni ambientali, l’erosione di nuove fette di verde, le conseguenze climatiche dovute allo squilibrio che ne deriverà, sono fattori per i governi di tutto il mondo sempre tristemente secondari.

Fuori la Barrick Gold da Cile e Argentina! Chiude Pascua Lama, la più grande miniera binazionale.

Di I, Earthsound, CC BY-SA 2.5, Collegamento

Fuori la Barrick Gold da Cile e Argentina! Chiude Pascua Lama, la più grande miniera binazionale
Notizie locali e globali 23/01/2018 a cura di Federica Giunta

Pascua Lama, primo progetto di miniera a cielo aperto binazionale (75% del lato cileno e il 25% di Argentina), ha causato lo sfruttamento di giacimenti di oro, argento e rame, e della lavorazione in situ di tali prodotti metallici (oro, argento e concentrato di rame). Le aziende che hanno sviluppato il progetto sono state: Minera Nevada S.A. in Cile e Barrick Exploraciones Argentina S.A. e Exploraciones Mineras Argentinas S.A. in Argentina. Quando sono stati avviati gli studi di valutazione ambientale, il progetto è stato sottoposto a un rigoroso processo in entrambi i paesi. In Cile, in quanto il sito della miniera è ubicato ai piedi di tre dei più grandi ghiacciai andini che alimentano i fiumi della Valle del Huasco, l’autorizzazione è stata concessa solamente rispettando la seguente condizione: “l’azienda potrà accedere al minerale solo di modo che non avvenga alcuna rimozione, delocalizzazione, distruzione o intervento fisico dei ghiacciai Toro 1, Toro 2 e Esperanza”. Questo e altri requisiti non sono stati rispettati (questi ghiacciai hanno diminuito il loro volume tra il 56% e il 70% dal 2005) dalla compagnia estrattiva canadese Barrick Gold, la più grande società al mondo per l’estrazione dell’oro.
Mercoledì 17 Gennaio 2018, la Soprintendenza dell’Ambiente ha finalizzato un procedimento sanzionatorio contro Minera Nevada SpA e ha dichiarato la chiusura completa e definitiva del progetto binazionale minerario Pascua Lama, a causa di molteplici violazioni relative agli scarichi di acque acide, alla distruzione della flora, al monitoraggio incompleto delle variabili ambientali e sociali e al danno ambientale nelle zone dell’alto altipiano andino, tra le altre.
Lucio Cuenca dell’Osservatorio Latinoamericano di conflitti Ambientali (Cile) a proposito di questa vittoria sociale e ambientale: “Per rendere questo possibile risoluzione, ha dovuto convergere centinaia di migliaia di volontà, dalla prima e-mail che ha avvisato della situazione, i vari interventi di strada, cortei e carnevali, messe, processi rigorosi controllo comunitario, diffondendo con tutti i mezzi, le tesi, documentari, libri, creazioni, campagne internazionali, reclami che hanno portato al blocco dei finanziamenti per il progetto, servizi di reclami con competenza ambientale, i processi giudiziari, lavoro di funzionari probatori, ma soprattutto, l’esistenza di una comunità che ama sia il suo territorio che il suo modo di vivere, che è riuscito a mobilitare tutte queste volontà in difesa del bene comune”.

Regina di fiori, regina di cuori presentazione libro sabato 27 gennaio

Nell’ambito delle iniziative di promozione del libro e la lettura della Biblioteca PassepartoutLibri, un bene in comune

Regina di fiori, regina di cuori presentazione libro sabato 27 gennaio

Sabato 27 gennaio 2018
ore 19,00
Regina di fiori, regina di cuori
Presentazione con l’autore Roberto Ferrari, allevatore per vocazione al suo esordio letterario.
“C’è tutto delle api in questo libro. Dalla storia alle abitudini, dalle consuetudini alla psicologia.”

Il lettore percepirà la vita dell’alveare scorrere al ritmo della natura e secondo le dinamiche legate alle vicende private, a volte esilaranti, dell’autore, in un alternarsi continuo di difficoltà varie, scocciature burocratiche, momenti di scoramento o di esaltazione. Affioreranno intanto i dettagli di una società dove l’interesse del singolo è sacrificato con logica fermezza a quello della comunità all’ombra del tragico destino dei fuchi e di umani loschi interessi. L’empatia tra Roberto Ferrari e le sue api culmina nel legame speciale tra lui e la prima Regina e trascende le pagine in un crescendo che assorbe e amalgama il lettore rendendolo prima spettatore e poi membro consapevole dell’universo di questo meraviglioso insetto. info

L’autore
Allevatore per vocazione, Roberto Ferrari compra una piccola fattoria a Val de’ Varri, a 1000 metri sul livello del mare, in provincia di Rieti, coronando il sogno di sempre. Apre così una piccola azienda per il recupero delle razze domestiche minacciate di estinzione che non attingerà mai a contribuzioni pubbliche. Riesce a tessere una rete di allevatori appassionati con il coordinamento di un ricercatore dell’università di Torino, Riccardo Fortina. Nel 2001 nasce RARE, Razze Autoctone a Rischio Estinzione. Definisce le Api “eredità” del nonno Angelo e da sempre si batte per difendere la purezza dell’ape nostrana, l’Ape Mellifera Ligustica Spinola. È alla sua prima uscita letteraria dopo aver contribuito con Aziza alla raccolta Gocce di speranza, edito da Amarganta, i cui proventi sono devoluti in beneficenza a favore delle popolazioni colpite dal sisma dell’agosto 2016.

EventoFB

Calendario dal 16 al 20 gennaio

[cpr_inverno_2017]
Newsletter del 17.gennaio.2018


  • PROGRAMMA
  • Questa settimana vi segnaliamo sabato 20 il MercatoBIO e l’iniziativa “La cura della madre terra” organizzata con l’associazione SAL. Per la programmazione cinematografica sono in programma ben tre film di animazione: “Vita da zucchina” (ven.19), “La gatta cenerentola” e “L’arte della felicità” (sab.20). Presenteremo inoltre il secondo film pluripremiato (A ciambra) del giovane regista Jonas Carpignano (ven.19).
    La Biblioteca Passepartout (prestito libri e visione di film) e aula studio dal martedì al sabato dalle 10.30-19.00.
    BioOsteria il VENERDI’ a cena e il SABATO a pranzo e cena. In particolare il pranzo di sabato 20 è a menu costo fisso di 15€ cui parte del ricavato è in sostegno dei progetti dell’associazione SAL in Chiapas.
    Il gas-Gaabe  è attivo il sabato mattina dalle 10 alle 13
    Corsi attivi:
    Martedì ore 17,30 Corso di Disegno Avanzato
    Giovedì ore 17,30 Nuovo Corso di Disegno Base
  • VENERDI’ 19 gennaio
    ore 17,00 VITA DA ZUCCHINA
    di Claude Barras Svizzera Francia 2016 66′ animazione
    Il film è tratto dal libro “Autobiografia di una zucchina” di Gilles Paris. Splendido film d’animazione in stop motion che con leggerezza affronta temi sociali importanti cercando di infrangere vari tabù. La storia è vissuta ad altezza bambino, come nei Peanuts di Schulz, ma al posto dei figli di una middle-class suburbana e integrata, ci sono bambini che fanno parte di un’umanità ai margini della società. Un bambino di 9 anni, soprannominato Zucchina, dopo la scomparsa della madre viene mandato a vivere in una casa famiglia: grazie all’amicizia di un gruppo di coetanei, tutti con grandi occhi, a poco a poco inizia a scoprire una dolceamara verità: la vita non è facile, ma può essere senza dubbio molto bella.
    fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/La_mia_vita_da_Zucchinaore 19,00 A CIAMBRA
    di Jonas Carpignano Italia Francia Germania 2017 117’
    Film, che ha ricevuto molti riconoscimenti, con uno stile apparentemente documentario, in cui tutto sembra spontaneo, ma tutto è scritto. Nella comunità rom di Gioia Tauro, la Ciambra – in Calabria, vive Pio: adolescente sveglio e smaliziato, cresciuto molto in fretta. Tra alcool, fumo e furti, segue le orme criminali del fratello Cosimo, intessendo relazioni con tutte le realtà presenti nel suo degradato quartiere: immigrati, rom, italiani. Quando il padre e il fratello vengono arrestati è lui che deve provvedere al sostentamento della numerosa famiglia, dimostrando di essere davvero un uomo.
    ore 21,30 A CIAMBRA (replica)
    di Jonas Carpignano Italia Francia Germania 2017 117’
    fonte: https://www.mymovies.it/film/2017/a-ciambra/news/il-poster/
  • SABATO 20 gennaio
    ore 9-14 MercatoBIO, agricoltura biologica a km Zero
    Contro il biologico delle multinazionali … Sosteniamo gli agricoltori piccoli, locali, biologici, che vendono direttamente i propri prodotti coltivati nel rispetto dell’ambiente!” Questo
    nostro piccolo bel mercato compirà 9 anni ad ottobre
    2018.
    Negli anni abbiamo ospitato diverse aziende ed è rimasto un bel nucleo di quelle che hanno dato vita insieme a noi ad un mercato che ha sempre mantenuto una discreta coerenza con i principi del ‘piccolo’, ‘biologico’, accessibile’, ‘non vendita conto terzi’, etc. continua a leggere || EventoFBmercatobiodalle ore 10,30 al pranzo incluso LA CURA DELLA MADRE TERRA
    in collaborazione con Associazione S.A.L. (Solidarietà con l’America Latina)
    Un percorso dedicato all’agroecologia, ai diritti dell’uomo e della natura, che vi coinvolgerà attivamente con incontri, testimonianze e laboratori.
    Si consiglia la prenotazione per il pranzo solidale in BioOsteria:
    tel 068271545 -o- sms 3920488606 -o- mail info@casalepodererosa.org
    pagina web || eventoFB
    lacuradellamadreterra
  • Sabato 20 programma proiezioni
    ore 17,00 LA GATTA CENERENTOLA
    di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone Italia 2017 83’ animazione
    Dopo L’Arte della Felicità, la scuola napoletana di cartoons si
    conferma con questo film, una eccellenza nel settore animazione
    cinematografica italiana, trasformando un testo secentesco in un film d’animazione ambientato in una Napoli futuristica. La Gatta Cenerentola nasce a Giugliano nel 1500 tramandata per via orale e la sua storia viene raccolta nel 1634 da Giambattista Basile nel Cunto de li cunti, da cui Matteo Garrone ha tratto il film Il Racconto dei racconti. Gatta Cenerentola è rimasta orfana dopo che Salvatore ‘o Rre, capoclan del riciclaggio, ha ucciso suo padre, Don Vittorio Basile, uomo di grande ingegno che aveva il progetto di trasformare Napoli in una virtuosa città della scienza. Costretta a vivere in una nave da crociera dismessa nel porto con la matrigna e le sorellastre, Gatta cova in silenzio la vendetta: uccidere il boss e liberare per sempre se stessa e la sua città.
    fonte: https://www.mymovies.it/film/2017/lagattacenerentola/news/in-gara-per-gli-oscar/ore 19,00 L’ARTE DELLA FELICITA
    di Alessandro Rak Italia 2013 82’ animazione
    L’arte della felicità è il primo e sorprendente lungometraggio d’animazione per adulti italiano prodotto dalla giovane “factory” napoletana Mad Entertainment. Sergio guida un taxi per le caotiche vie di Napoli, sotto una pioggia battente conduce i suoi clienti per la città cercando di elaborare la scomparsa del fratello, partito dieci anni prima per il Tibet. Ostinato a non scendere più e a perdersi in una corsa senza fine, Sergio è travolto dai ricordi e dalla musica prodotta in coppia con il fratello, prima che partisse. Quelle note che credeva sepolte per sempre, tornano prepotenti e chiedono una cassa armonica in cui risuonare.
    fonte: http://www.mymovies.it/film/2013/lartedellafelicita/ore 21,30 LA GATTA CENERENTOLA (replica)
    di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone Italia 2017 83’ animazione
  • Orari&Attività ordinarie link
    Orari e Attività Gennaio 2018
  • Campagna di tesseramento link
    per sostenere il Casale Podere Rosa “Un centro culturale, di socializzazione, di resistenza alla globalizzazione in un bel posto della periferia romana, dal 1993.” Lo scorso anno le tessere sottoscritte sono aumentate notevolmente. In particolar un quarto degli iscritti sono giovani studenti e studentesse che utilizzano quotidianamente biblioteca, aula studio e servizi connessi. Dal punto di vista economico da non sottovalutare che l’ammontare delle donazioni ricevute con la sottoscrizione della tessera (circa 8.000,00€) ci hanno permesso di sostenere il 50% delle spese di gestione (utenze, affitto, assicurazione, etc.)… Resta invariato il costo annuale: 0,00€ per i bambini, 2,50€ per gli studenti, 5,00€ la quota ordinaria, 10,00€ quota sostenitore che consigliamo vivamente… Grazie a tutti/e!!!
    Campagna di tesseramento 2018
  • Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
    vertenza_CPR

e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
www.casalepodererosa.org  – bacheca fb
Newsletter ospitata sul server inventati.org
Per non ricevere più la newsletter: info@casalepodererosa.org

MercatoBIO sabato 20 gennaio

MercatoBIO sabato 20 gennaio

Contro il biologico delle multinazionali … Sosteniamo gli agricoltori piccoli, locali, biologici, che vendono direttamente i propri prodotti coltivati nel rispetto dell’ambiente!”

Questo nostro piccolo bel mercato compirà 9 anni ad ottobre 2018.

Negli anni abbiamo ospitato diverse aziende ed è rimasto un bel nucleo di quelle che hanno dato vita insieme a noi ad un mercato che ha sempre mantenuto una discreta coerenza con i principi del ‘piccolo’, ‘biologico’, accessibile’, ‘non vendita conto terzi’, etc.

Questa coerenza fa sì che il nostro piccolo mercato è una ‘bella piazza’ di scambio tra produttori agricoli e cittadini senza intermediazioni.

E noi vogliamo che questo mercato continui ad esistere e mantenga queste caratteristiche!

Le aziende che partecipano sono piccoli produttori agricoli locali (Lazio e dintorni), piccole aziende organizzate su base familiare che da anni sostengono un’agricoltura bio (biologica e biodinamica), senza sfruttamento e senza uso di prodotti chimici di sintesi. I prodotti vengono venduti direttamente dalle aziende senza intermediazioni. Non un mercato d’élite ma uno spazio che permette la conoscenza diretta tra consumatori e produttori, incentivando la possibilità di questi ultimi di garantire la qualità dei cibi e il modo in cui vengono prodotti.

Produttori e prodotti
(NB. Alcune aziende sono presenti solo in alcune date)

Bernabei Giovanni
San Giovanni Incarico – FR
ortaggi, legumi, frutta a guscio, olive, uva
paginaFB || sitoWeb

Cardone Francesca
Colonna – RM
vino biologico
paginaFB || sitoWeb

Società Agricola De Paolis
Nerola – RM
olio, olive, biscotti e prodotti da forno, ortaggi, saponi
paginaFB || sitoWeb

Cetrone Piero
Scanno – AQ
formaggi di capra, pecora, mucca
paginaFB || sitoWeb

Pucci Marco
Celleno – VT
olio, olive, piccoli frutti anche trasformati
paginaFB || sitoWeb

L’ape artigiana di Antonio Minardi
Tivoli – RM
miele, propoli, cera d’api

Fratelli Marti/Caseificio le perle degli angeli
Magliano Sabina-RI
latticini e formaggi di latte di bufala
paginaFB || sitoWeb

Michele Santamaria/Il Bioforno del Borgo
Ponzano Romano – RM
pane lievitato con pasta madre e pizza tipo pugliese
paginaFB || sitoWeb

Nibi Francesco/Casale Nibbi
Amatrice – RI
latticini e formaggio di mucca, yogurt, uova, mele e ciliegie
paginaFB || sitoWeb

Alessia Ventura/Le Cuoche Cuocarine
Roma – RM
prodotti da forno dolci e salati
paginaFB ||

Mascitelli Antonio
Gioia dei Marsi – AQ
ortaggi
paginaFB || sitoWeb

Azienda Agricola Biologica Innocenti Salvatore
Roma-RM/Poggio Moiano-RI
composte e marmellate di frutta, verdure, battuti e creme vegetali sott’olio, passata e pelati di pomodori – presente solo il 1^ sabato del mese
paginaFB || sitoWeb

Barikamà/Cooperativa Sociale
Roma-RM
yogurt, ortaggi
paginaFB || sitoWeb

Il giardino del bergamotto di Fulvia Attinà
Condofuri-RC
bergamotto e prodotti derivati – presente solo il 3^ sabato del mese
paginaFB || sitoWeb

Altre infromazioni
Al Casale Podere Rosa (via Diego Fabbri angolo via A. De Stefani)
ingresso aperto a tutti (anche i non soci/e)
orario: dalle 9 alle 14.00
dalle 9 è aperto il BioBar e alle 13.00 è possibile fermarsi a mangiare in BioOsteria, meglio prenotare prima! (sms a 3920488606)

paginaMercatoBIO || EventoFB

La cura della madre terra sabato 20 gennaio

La cura della madre terra sabato 20 gennaio

LA CURA DELLA MADRE TERRA
Sabato 20 gennaio dalle ore 10,30 al pranzo incluso
in collaborazione con Associazione S.A.L. (Solidarietà con l’America Latina)

Vi invitiamo a vivere un percorso dedicato all’agroecologia, ai diritti dell’uomo e della natura, che vi coinvolgerà attivamente con incontri, testimonianze e laboratori. Ascolteremo la testimonianza di chi ha viaggiato in America Latina e ha raccolto l’esperienza delle comunità indigene del Chiapas e dell’Amazzonia ecuadoriana basata sulla cura della Madre Terra. Incontreremo le esperienze degli agricoltori del MercatoBio che rappresentano un’alternativa all’agricoltura capitalistica a due passi dalle nostre case. Lanceremo la campagna di prefinanziamento del caffè Tatawelo, per sostenere la nuova produzione di caffè organico del Chiapas autogestito dalle cooperative zapatiste. Faremo tutti parte di una comunità più grande dal Sud Est messicano a Roma

10:00 Caffè di accoglienza
10:30 Laboratorio di agricoltura ecologica
– conosciamo le piante aromatiche e officinali
– incontriamo e dialoghiamo con gli agricoltori del MercatoBio
11:30 all’esterno: Gioco dell’ecologia per bambini
11:30 All’interno: Incontro “La cura della Madre Terra”
– esperienze delle comunità del Chiapas (Alessia Armini)
– la rete di permacultura in Ecuador (Federica Giunta)
– il prefinanziamento del caffè Tatawelo
13:30 Pranzo solidale alla BioOsteria
–> (prenotare con sms al 346.3809214)

Dalle 9:00 alle 14:00 sarà aperto il MercatoBio: agricoltura biologica a km 0

Evento all’interno del progetto “Rafforzamento della sovranità alimentare e della cura della Madre Terra nelle comunità indigene e contadine del Chiapas” con il contributo dell’8 per mille della Chiesa Valdese

EventoFB

Calendario dal 9 al 13 gennaio

[cpr_inverno_2017]
Newsletter del 10.gennaio.2018


  • La biblioteca territoriale diffusa : “Mettiamo i libri in comune hanno detto quelli del Casale Podere Rosa. Prima hanno collocato molti testi in diversi ambienti del Casale e fatto nascere la Biblioteca Passepartout (particolarmente attenta ai temi ecologici), con tanto di sala multimediale disponibile soprattutto per le scuole del quartiere e spazio di book sharing. Poi hanno cominciato a creare la prima biblioteca territoriale partecipata di Roma, attraverso una rete territoriale di possessori di libri disposti a prestarli e scambiarli. Forse a quella storia per cui tutto dipende dal mercato o dallo Stato dovremmo proprio smettere di credere.”  leggi tutto su Comune.info
    opacbibliotecapassepartout
  • Foreste urbane : Come immaginate la vita futura dei vostri figli e nipoti a Roma, a Berlino, a New York o in un’altra delle grandi metropoli del mondo? Le Nazioni Unite dicono che il 50% della popolazione umana – 3,5 miliardi di persone – già oggi si affolla su circa il 3% della superficie delle terre emerse, cioè le grandi città e le periferie urbane e qui consuma oltre il 75% delle risorse naturali del pianeta. Ci dicono anche che questo 50% di esseri umani metropolitani nel 2050 sarà diventato il 75%, con buona pace di quanti vorrebbero fermare i flussi migratori a suon di randellate, muraglie e leggi speciali. Qual’è il problema? (…) leggi tutto su casalepodererosa.org
    By LivornoDP (Own work) [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons
  • PROGRAMMA
  • Riprendiamo la programmazione con due film che illustrano la capacità del cinema di migliorare la vita. Anche per questo riteniamo importante, in un municipio in cui non esiste più un cinema, proseguire con la nostre proposte, per poter riflettere, condividere, discutere, piangere e ridere…con un film.
    Sabato 13 gennaio siamo lieti di ospitare il concerto dal vivo POLICANTUS … da non perdere !
    Questa settimana è in partenza anche il Nuovo corso di Disegno Base.
    La Biblioteca Passepartout con aula studio riprende con i consueti orari dal martedì al sabato dalle 10.30-19.00.
    BioOsteria  il venerdì a cena e il sabato a pranzo e cena.
    Il gas-Gaabe è attivo il sabato mattina dalle 10 alle 13.00
    Il prossimo MercatoBio  è previsto per sabato 20 gennaio dalle 9 alle 14.00
  • GIOVEDI’ 11 gennaio
    ore 17,30 Presentazione e inizio del Nuovo Corso base di disegno 2018 / docente: Carlo Castellani, illustratore naturalista
    Il corso è adatto anche a ragazze/i dagli 11 anni in su.
    pagina web || eventoFB
    nuovocorsobasedidisegno
  • VENERDI’ 12 gennaio
    ore 17,00 PETER PAN
    di P.J.Hogan Stati Uniti 2003 109′
    J.M. Barrie l’ha scritta ormai un secolo fa per essere poi interpretata sul palco di un teatro londinese. Da allora ne ha fatta di strada il ragazzo che non cresce mai, attraverso il cartoon della Disney fino alla reinterpretazione del mito da parte del genio di Steven Spielberg (Hook – ’91). Questa versione di Peter Pan è un film fedelissimo al romanzo, con attori in carne ossa che ci riportano all’Isola che non c’è ed all’eterno scontro con Capitan Uncino. Se poi sia una favola vera e propria o la metafora dell’addio all’infanzia di Wendy (non per niente il libro è intitolato “Peter & Wendy”), poco importa, perché alla fine l’unica cosa che conta è la capacità di continuare a sognare. La storia è quella ben nota di Wendy ed i suoi fratelli che volano con Peter Pan e Campanellino fino all’Isola Che Non C’è, dove il temibile Capitan Uncino ed il suo equipaggio di pirati lo attendono per eliminarlo. Rapimenti, tradimenti e duelli si susseguono fino al pirotecnico finale.
    Di ValeG94Wiki - catturato personalmente dal DVD originale, Copyrighted, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=4798461
    mini rassegna: UN FILM CI SALVERA
    ore 19,00 THE WOLFPACK
    di Cristal Moselle Stati Uniti 80′ documentario
    Una storia vera, un documento incredibile. In un appartamento di Manhattan, i sette fratelli Angulo vivono senza avere nessun rapporto con l’esterno, completamente isolati dalla società.  L’unico ad avere la chiave di casa è il padre. L’unica finestra sul mondo è quella che vedono sullo schermo. I classici del cinema sono la loro ispirazione: reinterpretano e conoscono decine di copioni a memoria. La regista, accolta in casa dai ragazzi, li filma per anni documentando la loro vita.
    fonte: http://www.mymovies.it/film/2015/thewolfpack/
    ore 21,30 LIFE ANIMATED
    di Roger Ross Williams Stati Uniti 2016 91’ documentario
    Il film, che ha ottenuto numerosi riconoscimenti tra cui migliore documentario al Sundance 2016 e candidatura all’Oscar, si basa sul libro Life, Animated: A Story of Sidekicks, Heroes, and Autism, scritto dal padre del protagonista, noto giornalista americano. Storia straordinaria del percorso di Owen, dal rifiuto di crescere, come Peter Pan, fino a diventare “un fiero uomo autistico”. All’età di tre anni, Owen Suskind, anziché progredire col naturale sviluppo delle abilità motorie e cognitive, cominciò a subire una sorta di regressione, smise di parlare, se non attraverso un borbottio continuo e incomprensibile, e si chiuse sempre più in se stesso, con la sola compagnia dei classici Disney, fino a rendersi del tutto irraggiungibile dai suoi stessi genitori. La diagnosi di autismo, che dopo un tour di specialisti venne appuntata definitivamente al caso di Owen, gettò la famiglia nella disperazione, finché un giorno, il padre non si accorse che c’era un modo di comunicare col piccolo, parlando il linguaggio dei personaggi dei film.
    fonte: http://www.lifeanimateddoc.com
  • SABATO 13 gennaio
    ore 17,00 LIFE ANIMATED
    di Roger Ross Williams Stati Uniti 2016 91’ documentariofonte: http://www.lifeanimateddoc.comPOLICANTUS in concerto
    sabato 13 gennaio ore 21.30
    Oltre tutte le frontiere
    partner Laykos in Fabula
    Italo-mediterranea, Latino-americana, Celtica,
    Greca, Russa, Fado, Yiddish, West Coast, Ars Nova
    Si consiglia la prenotazione (per il concerto e/o per la cena in BioOsteria):
    tel 068271545 -o- sms 3920488606 -o- mail info@casalepodererosa.org
    pagina web || eventoFB
    policantus
  • Orari&Attività ordinarie link
    Orari e Attività Gennaio 2018
  • Campagna di tesseramento link
    per sostenere il Casale Podere Rosa “Un centro culturale, di socializzazione, di resistenza alla globalizzazione in un bel posto della periferia romana, dal 1993.” Lo scorso anno le tessere sottoscritte sono aumentate notevolmente. In particolar un quarto degli iscritti sono giovani studenti e studentesse che utilizzano quotidianamente biblioteca, aula studio e servizi connessi. Dal punto di vista economico da non sottovalutare che l’ammontare delle donazioni ricevute con la sottoscrizione della tessera (circa 8.000,00€) ci hanno permesso di sostenere il 50% delle spese di gestione (utenze, affitto, assicurazione, etc.)… Resta invariato il costo annuale: 0,00€ per i bambini, 2,50€ per gli studenti, 5,00€ la quota ordinaria, 10,00€ quota sostenitore che consigliamo vivamente… Grazie a tutti/e!!!
    Campagna di tesseramento 2018
  • Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
    vertenza_CPR

e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
www.casalepodererosa.org  – bacheca fb
Newsletter ospitata sul server inventati.org
Per non ricevere più la newsletter: info@casalepodererosa.org

Foreste urbane

By LivornoDP (Own work) [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons
Torre Guinigi, Guinigi Tower, Via Sant’Andrea, Lucca

Foreste urbane
Notizie locali e globali 10/01/2018 a cura di Stefano Petrella (Centro di Cultura Ecologica del Casale Podere Rosa)

Come immaginate la vita futura dei vostri figli e nipoti a Roma, a Berlino, a New York o in un’altra delle grandi metropoli del mondo? Le Nazioni Unite dicono che il 50% della popolazione umana – 3,5 miliardi di persone – già oggi si affolla su circa il 3% della superficie delle terre emerse, cioè le grandi città e le periferie urbane e qui consuma oltre il 75% delle risorse naturali del pianeta. Ci dicono anche che questo 50% di esseri umani metropolitani nel 2050 sarà diventato il 75%, con buona pace di quanti vorrebbero fermare i flussi migratori a suon di randellate, muraglie e leggi speciali.

Qual’è il problema? Il problema è che le metropoli sono dispositivi iper-energivori in grado di modificare profondamente il clima, i cicli biogeochimici, l’uso del suolo, gli habitat, la qualità dell’aria, la salute e la sicurezza dei cittadini e comprometterne sul lungo periodo le condizioni economiche e sociali. La ricerca di modelli di “resilienza urbana” è quindi di strettissima attualità ed un importante contributo può venire dalla presenza delle foreste e degli alberi in ambiente urbano e periurbano.

Le foreste urbane sono i sistemi delle aree verdi urbane e periurbane, comprese le aree boscate di parchi, giardini e ville storiche, le alberature stradali, il verde condominiale, alberi e cespugli delle superfici abbandonate in via di ri-naturalizzazione. Le foreste urbane costituiscono le infrastrutture verdi che collegano le città con le campagne circostanti e rivestono pertanto l’importante ruolo di corridoi ecologici.

Secondo la FAO le foreste urbane possono assolvere a cinque diversi tipi di funzione: protezione dai fenomeni estremi legati al clima; funzione sociale legata ad aspetti culturali e paesaggistici; miglioramento della qualità dell’aria e abbattimento degli inquinanti atmosferici; fornitura di alimenti, materiali legnosi, piante medicinali e opportunità lavorative; sostegno alla biodiversità animale e vegetale.

Perché questi effetti possano realmente manifestarsi è necessario che gli amministratori pubblici pianifichino strategie di gestione basate sulla conoscenza della struttura, funzione ecologica e dinamica delle foreste urbane e sappiano valutare i servizi ecosistemici ad esse associati e il loro valore economico.

L’Associazione Casale Podere Rosa ha avviato il primo studio della struttura e della composizione vegetale della foresta urbana di Aguzzano, i cui risultati saranno resi noti nei prossimi mesi. In questo modo si intende contribuire al miglioramento delle conoscenze e fornire un modello di analisi dei servizi ecosistemici prodotti da un parco urbano.

Nuovo Corso base di disegno 2018 dall’11 gennaio

Nuovo Corso base di disegno 2018
docente: Carlo Castellani, illustratore naturalista

Presentazione e inizio corso:
giovedì 11 gennaio ore 17.30
Il corso è adatto anche a ragazze/i dagli 11 anni in su

Programma:
Il corso intende fornire una buona base di partenza per una soddisfacente e divertente pratica artistica. Attraverso lezioni (poco) teoriche e (molto) pratiche e con l’uso di strumenti semplici e poco costosi impareremo a migliorare la nostra capacità di esprimerci attraverso il disegno, per scoprire la nostra vena artistica.

Tra gli argomenti che affronteremo:
i materiali di base
disegno a memoria e disegno dal vero
tecniche di misurazione
percezione delle forme e degli spazi
tratteggi e trame
resa delle superfici
composizione e inquadratura
luci e ombre, chiaroscuro
cenni di prospettiva
tecniche varie: penna, sanguigna, pastello ecc.
lavoro in studio e lavoro sul campo
cenni di teoria del colore, acquerello

Orario: il giovedì dalle 17,30 alle 19,30
Costo mensile (4 lezioni): 100€
Per i nuovi soci/e è incluso il costo della tessera anno 2018.
Inclusi anche i materiali di base.
Informazioni e pre-adesioni: info@casalepodererosa.org

Policantus in concerto sabato 13 gennaio

Policantus * in concerto
sabato 13 gennaio
ore 21.30

Oltre tutte le frontiere
*partner Laykos in Fabula
Italo-mediterranea, Latino-americana, Celtica,
Greca, Russa, Fado, Yiddish, West Coast, Ars Nova

BioBar – BioCena – Biblioteca

Si consiglia la prenotazione:
tel 068271545 -o- sms 3920488606 -o- mail info@casalepodererosa.org

EventoFB