Circolo di lettura

Il Circolo di lettura della Biblioteca Passepartout del Casale Podere Rosa è aperto a chi vuole ragionare sulla lettura di libri scelti collettivamente; le persone interessate possono inserirsi nel gruppo in ogni momento.
La partecipazione è gratuita, riservata ai soci dell’associazione Casale Podere Rosa.
Gli incontri hanno una cadenza mensile e si svolgono solitamente il quarto sabato del mese, nel pomeriggio con orario variabile in funzione della stagione e di altri eventi.
Per informazioni scrivi a: biblioteca@casalepodererosa.org


Reports/Appuntamenti 2023
Reports/Appuntamenti 2022
Reports/Appuntamenti 2021
Reports/Appuntamenti 2020
Reports/Appuntamenti 2019


Reports e Appuntamenti 2024:


Elizabeth Costello, J. M. Coetzee (Ed. Einaudi)Sabato 24 febbraio Incontro del Circolo di lettura ore 16 al Casale Podere Rosa. Il libro scelto per il prossimo incontro è ‘Elizabeth Costello’ di J. M. Coetzee. “Nella sua ultima opera, J. M. Coetzee, premio Nobel per la Letteratura 2003, trova una forma nuova: un romanzo in sei stazioni in cui la narratrice, ormai anziana, insegue le emozioni e i sentimenti della vita con il pensiero.”
Il lupo della steppa, H. Hesse (Ed. Oscar Mondadori)Vista la difficoltà di reperimento del libro di Coetzee, in alternativa è stato indicato per la lettura e discussione ‘Il lupo della steppa’ di H. Hesse. Pubblicato nel 1927, in un’Europa in cui i regimi totalitari si vanno imponendo, Il lupo della steppa è uno dei romanzi più “radicali” e più affascinanti di Hesse. Nel 1974 dall’opera di H. Hesse è stato tratto l’omonimo film di Fred Haines, con Max von Sydow e Dominique Sanda.
Inoltre una proposta organizzativa per arrivare alla prossima riunione con una pre-valutazione del libro successivo: nella lista di discussione si suggeriscono i titoli per formare una lista all’interno della quale si condividerà la scelta il giorno dell’incontro.


Michela Murgia, Accabadora (Ed. Einaudi)Sabato 27 gennaio Incontro del Circolo di lettura ore 16 al Casale Podere Rosa. Per la prossima volta abbiamo deciso di leggere ‘Accabadora’ di Michela Murgia. “Romanzo vincitore del Premio Campiello 2010. «Acabar», in spagnolo, significa finire. E in sardo «accabadora» è colei che finisce. Agli occhi della comunità il suo non è il gesto di un’assassina, ma quello amorevole e pietoso di chi aiuta il destino a compiersi. È lei l’ultima madre.”