Libri, un bene in comune

Libri, un bene in comune. Realizzazione di una biblioteca territoriale diffusa
Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese

Libri, un bene in comune. Realizzazione di una biblioteca territoriale diffusa

Il progetto “Libri, un bene in comune. Realizzazione di una biblioteca territoriale diffusa” è stato pensato dall’Associazione Casale Podere Rosa per realizzare la prima biblioteca territoriale partecipata nella città di Roma.
Sulla base dell’esperienza maturata con la creazione e gestione della Biblioteca “Fabrizio Giovenale” e nel corso della mobilitazione per impedirne la chiusura che ha prodotto la nascita della Biblioteca Passepartout del Casale Podere Rosa, è nata l’idea di aumentare la disponibilità di libri attraverso la creazione di una rete territoriale di possessori di libri disposti a prestarli e scambiarli.

Abstract di progetto:
Il progetto vuole promuovere la lettura e le relazioni solidali attraverso l’offerta e lo scambio di libri con particolare attenzione alle categorie sociali con difficoltà nell’accesso alla lettura (anziani con scarsa possibilità di movimento, cittadini meno abbienti, stranieri, migranti, ecc.). Tale obiettivo si baserà sulla realizzazione di una rete attiva e solidale di cittadini proprietari di libri, disposti a concedere in prestito ad altri cittadini richiedenti, i volumi di loro proprietà.
Attraverso lo sviluppo nel tempo della rete territoriale diffusa e sulla base di una capillare opera di informazione e promozione, si potrà coinvolgere un sempre maggiore numero di persone e intensificare gli scambi anche relazionali, al pari di altre esperienze in importanti settori quali: gruppi di acquisto solidali, offerta turistica domiciliare, banche del tempo, riciclo/riuso.

Step di progetto
La durata del progetto è di 12 mesi e l’importo sarà di € 10.800,00 messi a disposizione dalla Chiesa Valdese più € 3.400,00€ di risorse proprie dell’Associazione Casale Podere Rosa.
Data inizio progetto: 12/09/2017
Data chiusura progetto: 11/09/2018

Per informazioni: info@casalepodererosa.org

Logo Otto per mille Chiesa Evangelica ValdeseLa Chiesa Evangelica Valdese (Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) concorre, come altre confessioni religiose, alla ripartizione dei fondi Otto per Mille IRPEF e ha scelto di destinare tutti i contributi ad essa spettanti esclusivamente al sostegno di interventi sociali, assistenziali, umanitari e culturali, sia in Italia che all’estero. A tal fine, ogni anno, viene offerta la possibilità agli organismi associativi di presentare delle proposte progettuali per ottenere un contributo economico.