biblioArena dal 2 all’11 giugno

Nell'ambito della programmazione
E…State al Casale 2022

biblioArena dal 2 al 4 giugno

Contro guerre, contro la società armata, contro gli armamenti, contro le spese militari per la resistenza al pensiero unico …festeggiamo il 2 giugno al Podere Rosa! Brindiamo alla pace, alla cultura, alla socialità …e alla ventinovesima E…State al Casale! Torna quest’anno il grande sfoggio militare di eserciti e armamenti della parata del 2 giugno. Espressione del potere militare ancor più forte oggi con il terribile conflitto che l’Italia alimenta con forniture di armi. A partire dagli anni ‘70 la ricorrenza del 2 giugno è stato il giorno delle manifestazioni antimilitariste per la pace, sempre osteggiate, in qualche caso vietate. Per questo iniziamo la programmazione nella biblioArena con la proiezione di uno storico film antimilitarista :“Come ho vinto la guerra” di Richard Lester (1967), oggi restaurato, e altri due film Venerdì 3 giugno “Open Arms – La legge del mare” di Marcel Barrena (2021) e sabato 4 giugno del bellissimo film “Belfast “di Kenneth Branagh (2021) pellicole dalla parte di chi fugge dalle guerre, sia quelle attuali in Siria che quelle civili di un tempo in Irlanda.

Giovedì 2 giugno
Come ho vinto la guerra di Richard Lester (1967)

Venerdì 3 giugno
Open Arms – La legge del mare di Marcel Barrena (2021)

Sabato 4 giugno
Belfast di Kenneth Granagh (2021)

INFO & ORARI:
*registrazione e tesseramento entro le h.21,15
*inizio film alle ore 21,30
*Ingresso gratuito. Gradita donazione.
*Riservato ai soci anno in corso (leggi info)

sinossi dei film

COME HO VINTO LA GUERRA
di Richard Lester Gran Bretagna 1967 110’
Due anni prima di comporre Give Peace a Chance Lennon partecipa a questa commedia satirica antimilitarista, delirante. E’ il film citato dalla bella commedia spagnola La vita è facile ad occhi chiusi (di David Trueba 2013), che trattava proprio della presenza sul set in Almeria di John Lennon, chiamato per la terza volta da Richard Lester a recitare in un suo film, dopo Tutti per uno e Help!. “Se pensi che Come ho vinto la guerra sia solo un altro film sulla guerra, scordatelo…” Recitava così nel 1967 lo slogan promozionale di questa commedia surreale e fuori dagli schemi, basata sull’omonimo romanzo di Patrick Ryan. Rispetto al romanzo Lester accentua il carattere pungente della denuncia della disumanizzazione nei tempi di guerra, la follia delle decisioni militari e l’assurdità nascosta dietro la falsa retorica degli alti comandi.
[fonte: https://www.lafeltrinelli.it/come-ho-vinto-guerra-restaurato-film-richard-lester/e/8056351623544?utm_source=mymovies_it&utm_medium=display&utm_campaign=site_link&lgw_code=57100-D8056351623544a]

OPEN ARMS – LA LEGGE DEL MARE
di Marcel Barrena Spagna Grecia 2021 109’
Vincitore del Premio del Pubblico dell’edizione del 2021 del Festival di Roma. Un film necessario, che ci racconta la nascita dell’ONG di Òscar Camps tra impedimenti burocratici e il dramma della migrazione. 2015. Due bagnini spagnoli, Òscar e Gerard, raggiungono l’isola di Lesbo, dove ogni giorno migliaia di persone rischiano la vita cercando di solcare il mare con imbarcazioni precarie, per fuggire dalla miseria e dalle guerre. Ma la cosa più sconcertante è che nessuno sta svolgendo attività di salvataggio. Insieme ad altri membri della loro squadra, Òscar e Gerard lotteranno per compiere il lavoro disatteso dalle autorità e per portare a migliaia di persone l’aiuto di cui hanno estremo bisogno. La legge del mare è la seguente: chiunque assista ad un individuo in difficoltà, è tenuto a prestargli soccorso, senza eccezioni o interrogativi. La burocrazia della terraferma, invece, sembra essere profondamente differente.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2021/mediterraneo/]

BELFAST
di Kenneth Granagh 2021 94’ B/N
La guerra vista con gli occhi di un bambino. Il film, vincitore di numerosi premi, è stato definito l’Amarcord di Kenneth Branagh, che sospende le trasposizioni dei classici della letteratura inglese per realizzare il suo film più autobiografico mettendo a nudo le sue origini, il suo passato, il legame con la sua terra. Ambientato negli anni ’60 durante l’inizio dei Troubles, ovvero il conflitto nordirlandese, che ebbe inizio nel 1968 per durare ben trent’anni. Il film racconta la storia del piccolo Buddy che vive con la famiglia in un quartiere misto, abitato da protestanti e da cattolici. Sono vicini di casa, amici, compagni di scuola, ma c’è chi li vorrebbe nemici giurati e getta letteralmente benzina sul fuoco, aizzando il conflitto religioso. Questo film mette le bombe al centro della memoria di Branagh bambino quando, nell’ agosto del 1969, fu testimone dell’ inasprirsi del conflitto nordirlandese proprio sotto casa sua. Ma Belfast é anche una dichiarazione d’amore allo spirito irlandese con dialoghi irriverenti e disincantati.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2021/belfast/]


biblioArena dal 9 all’11 giugno
Canti per la pace, sabato 11 giugno ore 19,00

Giovedì 9 giugno
La vita che verra’ – Herself di Phyllida Lloyd (2020)

Venerdì 10 giugno
Il matrimonio di Rosa di di Icíar Bollaín (2021)

Sabato 11 giugno
ore 19,00 Canti per la pace
a seguire -ore 21,30- proiezione del film
Il grande dittatore di Charles Chaplin (1940)

INFO & ORARI:
*registrazione e tesseramento entro le h.21,15
*inizio film alle ore 21,30
*Ingresso gratuito. Gradita donazione.
*Riservato ai soci anno in corso (leggi info)

sinossi dei film
LA VITA CHE VERRA’ – HERSELF
di Phyllida Lloyd Francia 2020 97’
Una casa da costruire, autocostruire da sé, herself. E’ la scelta coraggiosa che farà Sandra, dopo aver deciso di lasciare il marito violento, portando con sé le due figlie. La costruzione della casa sarà l’immagine più concreta e metaforica della ricostruzione di una vita. Sarà un’impresa difficile ma facilitata dal senso di comunità che si stringe intorno a lei. Il cosiddetto heavy metal, un termine irlandese che indica quel profondo senso di comunità che spinge le persone ad aiutarsi a vicenda per superare le lacune e le ingiustizie dei sistemi burocratici. Film di denuncia, ma di grande speranza.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2020/herself/]

IL MATRIMONIO DI ROSA
di Icíar Bollaín Spagna 2021 96’
Il film, che ha vinto vinto 2 Goya, racconta, con leggerezza, con i toni di commedia, un fenomeno internazionale, che ha origine in Giappone ma che, in pochissimo tempo, si è diffuso in tutto il mondo: il matrimonio in solitaria. Rosa è una sarta apprezzata che lavora nel cinema e vive a Valencia; la sua è una vita costantemente spesa al servizio degli altri, colleghi, parenti, amici, che neanche più si accorgono di quanto stanno ricevendo ritenendolo ormai, se non ‘dovuto’, comunque normale. Oscar Wilde affermava: “Non fare agli altri quello che vorresti facessero a te. Potrebbero non avere i tuoi stessi gusti”. Il film tratta della necessità di acquisire la consapevolezza della propria condizione esistenziale senza finzioni e senza scappatoie pericolose. Solo così, amando se stessi con la giusta misura, si potrà poi amare il prossimo.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2020/la-boda-de-rosa/]

IL GRANDE DITTATORE
di Charles Chaplin Stati Uniti 1940 120′
Il capolavoro pacifista del cinema che Chaplin volle realizzare a tutti i costi per dichiarare guerra a tutte le dittature, e certamente a quella di Hitler, anche se non poteva ancora conoscere tutti gli orrori commessi. Per concludere il film subì grosse pressioni da parte dei governi di mezzo mondo, perchè realizzato coraggiosamente proprio durante gli anni della seconda guerra mondiale. Ricco di scene memorabili quali quella del mappamondo e quella del discorso finale.
[fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Il_grande_dittatore - Di Trailer screenshot - The Great Dictator trailer, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=8971707]

INFO & ORARI:
*registrazione e tesseramento entro le h.21,15
*inizio film alle 21,30
*Ingresso gratuito. Gradita donazione.
*Riservato ai soci anno in corso (leggi info)

E…State al Casale 2022 – l’estate Re-Esistente (la n.29)

E…State al Casale 2022 – l’estate Re-Esistente (la n.29)
E...State al Casale 2022
l’estate Re-Esistente (la n.29)
dal 2 giugno al 6 agosto 2022

“E…State al Casale” riparte la ventinovesima edizione, da giovedì 2 giugno fino a sabato 6 agosto, per un periodo di dieci calde settimane da trascorrere dal tardo pomeriggio nei nostri spazi e nel “rustico giardino “. Vi attendono splendidi tramonti e serate, tra selezione di libri, proiezioni di film negli spazi dell’arena esterna, incontri musicali e una nuova stagione di cibi della nostra BioOsteria.

ORARI LUGLIO

Martedì, Mercoledì: dalle 9,30 alle 13,30

Giovedì, Venerdì, Sabato: dalle 15,30 alle 23

  • Biblioteca, aula studio & lavoro (h.15,30 – 19,30)
  • Gas-Gaabe (Venerdì h. 16,30-19/19,30)
  • BioBar (h.15,30 – 23)
  • BioOsteria (Giuvedì, Venerdì e Sabato h. 20)
  • BiblioArena registrazione e tesseramento (entro le h.21,15), inizio proiezione film alle 21,30. Per gli eventi gli orari saranno specificati di volta in volta.
  • MercatoBIO (sabato 2 luglio h.9-13)
PROGRAMMAZIONE

biblioArena dal 2 all’11 giugno
biblioArena dal 16 al 25 giugno
biblioArena dal 30 giugno al 9 luglio
biblioArena dal 14 al 23 luglio
biblioArena dal 28 luglio al 6 agosto

*Ingresso gratuito. Gradita donazione.
*Riservato ai soci anno in corso (leggi info)

al Podere Rosa: appuntamenti della settimana fino a sabato 28 maggio || Newsletter 25.maggio.2022

Casale Podere Rosa

[Casale Podere Rosa -APS]
Newsletter di Casale Podere Rosa e Biblioteca Passepartout –
25.05.2022

Questa settimana al Podere Rosa:

5x1000 al Casale Podere Rosa - Stiamo danso i numeri (2021)Continuiamo a dare i numeri!!! E’ tempo di compilare bilancio e dichiarazione dei redditi… Ma i numeri “economici” seppur necessari non quantificano né qualificano le attività realizzate nel 2021 (…) Continua la lettura e sostieni il Casale Podere Rosa (anche) donando il tuo 5×1000 della dichiarazione dei redditi. GRAZIE!

Le attività si svolgono nel rispetto della normativa vigente per il contenimento del contagio da Covid-19. All’interno del Casale la mascherina va indossata sempre. All’esterno, si consiglia ed è gradito l’uso della mascherina negli spazi di percorrenza comuni e in tutte le occasioni di vicinanza e assembramento. Grazie.

Da giovedì 26 a sabato 28 video rassegna senza titolo, tre storie con protagoniste donne e un documentario in omaggio a Letizia Battaglia, fotografa recentemente scomparsa.

[Circolo di lettura]Sabato
28 maggio
alle ore 16, appuntamento del Circolo
di lettura
con il confronto sulle letture proposte: Cesare Pavese:
La luna e i falò e Prima che il gallo canti.

Il venerdì e sabato cena con la BioOsteria all’aperto in giardino (o all’interno se piove). Menù dai sapori estivi, con le spezie dell’orto e la pasta fatta a mano. Cucina prevalentemente vegetariana, con possibile scelta vegana e a basso contenuto di glutine: antipasto con sfizi vari, fettuccine alla crema di zucchine con mandorle, menta e limone; insalata di riso; parmigiana di melanzane; caponata. Dolci fatti in casale, gelati, vini, birra agricola alla spina, ampi spazi all’aperto, ambiente silenzioso e soft per una serata sotto le stelle… Prenotare 068271545 o info@casalepodererosa.org
[BioOsteria del Casale Podere Rosa]

Cineforum

Ultima settimana di video proiezioni nella sala interna! Giovedì 2 giugno si inaugura la stagione estiva con l’arenaPoderosa: cinema e non solo all’aperto nel giardino del Casale.

Giovedì 26 maggio:
h.18 Un divano a Tunisi di Manele Labidi Labbe (2019)

Venerdì 27 maggio:
h.21 3/19 di Silvio Soldini (2021)
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2019/un-divano-a-tunisi/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2021/319/]

Sabato 28 maggio:
h.18 Letizia Battaglia – Shooting the mafia di Kim Longinotto (2019) documentario
h.21 L’arminuta di Giuseppe Bonito (2021)
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2019/shooting-the-mafia/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2021/larminuta/]

Vetrina libri in biblioteca / Bibliografie visuali

Libri disponibili per il prestito, scelti per la settimana, per ragazzi e non solo, per il piacere di leggere! . Elenco:
[Bibliografia visuale della settimana]

Altre attività e prossimi appuntamenti:

Biblioteca Passepartout con aula studio e lavoro (anche all’aperto) è aperta il martedì, mercoledì dalle 9,30 alle 13,30; giovedì, venerdì, sabato dalle 15,30 alle 19,30. Il servizio di restituzione o prestito libri si effettua in tutti gli altri orari di apertura del Casale. Link cataloghi: ultimi arrivi || bibliografie visuali || catalogo on-line
[Biblioteca Passepartout del Casale Podere Rosa]

Gas-Gaabe, gruppo d’acquisto solidale (il venerdì h.16,30) il gas, prevede l’acquisto settimanale di cassette di verdura e frutta e l’acquisto periodico di altri prodotti alimentari. Non è un servizio reso dall’associazione ai propri soci, ma è una collaborazione tra un gruppo di persone e famiglie che ne condividono principi e obiettivi. per saperne di più
[Il Gaabe-Gruppo di Aquisto Alimenti Bio e Equi del Casale Podere Rosa]

Lezioni di Yoga all’aperto. Nei giorni mercoledì e sabato h.10,30; giovedì doppio turno h.17 e h.18,30. Tutte le info
[Lezioni di Yoga all’aperto 2022]

Progetti & Bandi in corso:


Per partecipare alle attività è necessaria la tessera socio/a anno in corso. Leggi le info
[Campagna di sottoscrizione 2022]


Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è ancora in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
[vertenza_CPR]


Contatti:
e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
casalepodererosa.orgbacheca fb

MercatoBIO sabato 4 e 18 giugno 2022

MercatoBIO sabato 4 e 18 giugno 2022
Contro il biologico delle multinazionali
...Sosteniamo gli agricoltori
piccoli, locali, biologici,
che vendono direttamente i propri prodotti
coltivati nel rispetto dell’ambiente!”

Il MercatoBIO, agricoltura biologica a km Zero vi da appuntamento:
sabato 4 giugno
sabato 18 giugno
Orario: dalle 9 alle 13,00
Contatti: info@casalepodererosa.org- tel.068271545
Luogo: Casale Podere Rosa, via Diego Fabbri (angolo via A. De Stefani)
L’ ingresso riservato ai soci anno in corso nel rispetto della normativa vigente per il contenimento del contagio Covid-19 e delle indicazioni fornite all’entrata.
Maggiori info per l‘iscrizione all’associazione

altre informazioni:
– dalle 11.00 alle 13.00, nel parcheggio antistante il Casale è presente il furgoncino di Biolà: distributore mobile di latte crudo biologico, formaggi, carne bovina da allevamenti biologici;
BioBar dale ore 9 con aperitivi all’aperto in giardino.

E’ possibile contattare direttamente le aziende per effettuare un pre-ordine.


Elenco Produttori e prodotti
L’elenco è redatto in base all’anzianità di partecipazione al MercatoBIO.
Le aziende che partecipano al MercatoBIO producono rispettando le normative comunitarie dell’agricoltura biologica e vendono direttamente i propri prodotti senza intermediazione. Al MercatoBIO non sono ammessi banchi di vendita conto terzi. Alcuni prodotti sono autocertificati biologici.

(NB. L’elenco comprende tutte le aziende che partecipano con costanza al MercatoBIO, ma alcune aziende sono presenti solo in alcune date)

Bernabei Giovanni e Assunta
San Giovanni Incarico – FR
BIOAGRICERT – IT BIO 007 B97F dg || cert
Azienda ortofrutticola con vendita diretta in azienda e nei piccoli mercati locali. Le varietà di ortaggi coltivati sono scelti con cura e selezionati tra quelli che meglio si adattano ai terreni collinari del frusinate. Terreni: Via Civita Farnese Pico (FR), Loc. Portaturo Fondi (LT), Via Civita Farnese San Giovanni Incarico (FR). Prodotti: ortaggi e meloni, radici e tuberi, olive frutti oleosi, cereali (escluso il riso), legumi da granella e semi oleosi, agrumi, uva. Per info e ordini: Assunta 3384706830 / assunta.bernabei@gmail.com

Azienda vitivinicola Francesca Cardone Donati
Colonna – RM
ICEA – IT BIO 006 G860 cert
L’azienda comprende piccoli appezzamenti di terreno collinare sulle colline dei Castelli Romani e la cantina. Biologico non solo in vigna ma anche in cantina: si vinifica in bio e a basso contenuto di solfiti. Prodotti: uva da vino, vino bianco, rosato, rosso in bottiglia o dama. Per info e ordini: Francesca 3337616561 / cantinacardone@katamail.com

Società Agricola De Paolis-De Paolis Bio
Nerola – RM
ICEA – IT BIO 006 G2058 cert
I tre giovani fratelli si impegnano nell’azienda di famiglia tramandata da sei generazioni e ne fanno oggi una piccola azienda agricola con aspetti multifunzionali, affiancando alla tradizionale coltivazione dell’olivo, coltivazioni orticole, piccoli frutti, erbe aromatiche e un laboratorio da forno. Prodotti: olio extra vergine di oliva, ortaggi, frutta, piccoli frutti, erbe aromatiche. Prodotti da forno senza latte e per intolleranze alimentari o vegani sia dolci (biscotti, muffin) e salati (taralli, pizze, calzoni, torte rustiche) . Per info e ordini: Virginia, Eliana 3282732204 – 3336347208 / depaolisbio@gmail.com

Casale Nibbi Azienda Agricola Bio/Nibi Francesco
NB L’azienda non sarà presente i mesi Maggio, Giugno, Luglio
Amatrice – RI
SUOLO E SALUTE – IT BIO 004 29366 dg
Da cinque generazioni opera nel settore agricolo zootecnico, combinando le antiche tradizioni con gli strumenti offerti dal progresso tecnologico, ponendosi in posizione di avanguardia nel tessuto economico locale. Prodotti: formaggi freschi e semistagionati, latticini, yogurt, dessert, patate vari tipi, topinambur, frutta, mele, ciliegie. Disponibili farro bio e pasta di semola di grano duro e farina (autocertificato biologico). A breve disponibili salumi (ciauscolo e salame molle) di suini di proprio allevamento (autocertificato biologico). Per info e ordini: Amelia 3284287300, Luciano 3664754635 / info@melemangio.it

Azienda Bio Agricola Pucci Marco
Loc. San Giovanni, Celleno – VT
BIOAGRICERT – IT BIO 007 F19O dg || cert
Dalla passione di Marco Pucci e della sua famiglia nasce l’olio extravergine di oliva da Agricoltura Biologica della tenuta San Giovanni, posta in media collina nell’alta Tuscia, dove il terreno e le condizioni climatiche consentono la produzione di olio extravergine di elevata qualità. Prodotti: olio extra vergine di oliva, olive, colture aromatiche e piante officinali, frutta mista, frutta a guscio, conserve di frutta e di ortaggi. Per info e ordini: Marco e Brenda 3283730831 / marco.pucci80@gmail.com

Fratelli Marti/Le perle degli angeli
Magliano Sabina-RI
[allevamento e trasformazione autocertificati]
Piccolo caseificio artigianale a conduzione familiare, in cui si produce mozzarella e latticini di bufala esclusivamente con il latte del proprio allevamento. Prodotti: mozzarella, formaggi freschi, semistagionati, yogurt di bufala. In alcuni periodi è disponibile anche salame bufalino [autodichiarazione]. Per info e ordini: Paola e Donato 3381694571 / mukkis2@gmail.com

Podere al sole di Francesca Silla
Località Le Prata, Scanno – AQ
ICEA – IT BIO 006 S1625 cert || autodichiarazione
L’azienda agricola continua la lunga tradizione familiare che si tramanda di generazione in generazione, per allevamento, produzione e vendita di formaggi bio di pecora, capra, mucca. Prodotti: formaggi freschi, semistagionati e stagionati. Disponibili salumi e prosciutti che provengono da suini allevati in azienda secondo i principi degli allevamenti biologico ma non certificati perché produzione marginale. Carni fresche agnello, capretto (solo su ordinazione). Per info e ordini: Francesca 3472553400 / aziendaagricolacetrone@gmail.com

L’ape artigiana di Antonio Minardi
Tivoli – RM
[allevamento e trasformazione autocertificati]
Produzione di miele e prodotti dell’alveare rispettando tempi e modalità naturali delle api, non è da tutti. Da trent’anni fa apicoltura seguendo un disciplinare che asseconda la biologia delle api, evita l’uso di sostanze chimiche e riduce al minimo lo stress sugli animali. Prodotti: miele di ciliegio e di acacia, prodotti dell’alveare. Per info e ordini: Antonio 3484600622

Azienda Agricola Innocenti Salvatore/Di Marcoberardino Annamaria
Roma-RM/Monteleone Sabino-RI
CCPB – IT BIO 009 BY91 dg || cert || autodichiarazione
Azienda a carattere familiare, in agricoltura biologica dal 1981, azienda agricola ecosostenibile, perché crediamo che la salvaguardia del nostro pianeta sia ogni giorno più importante e non più rimandabile. Prodotti: composte e marmellate di frutta; verdure, battuti e creme di ortaggi; verdure sott’olio, conserve di pomodoro. Per info e ordini: Barbara 3480417625 / info@bioinnocenti.it

Cooperativa Sociale Barikamà
Roma-RM/Martignano-RM
Progetto di micro reddito gestito da ragazzi Africani: dallo sfruttamento nelle campagne, all’autogestione del lavoro e l’inserimento sociale. Ortaggi freschi prodotti presso Azienda Agricola Eredi Ferrazza ICEA – IT BIO 006 G2051 cert (Casale di Martignano/Bracciano) con cui la coop. Barikamà ha un contratto di rete. Dal 2021 Barikamà coltiva anche in altro appezzamento in Valmontone (Suolo e Salute srl BARIKAMA COOP.SOCIALE TIPO B SRL – IT ASS 53545 dg || cert . Nel caseificio della stessa azienda si trasforma il latte biologico dell’azienda Nibi Francesco per produrre lo yogurt. Gli ortaggi vengono in parte trasformati (sott’oli e passate di pomodoro). Prodotti: ortaggi, yogurt, conserve di ortaggi. Per info e ordini (solo messaggi): 3396450624 / barikamaroma@gmail.com

Azienda Agricola Mascitelli Antonio
Gioia dei Marsi-AQ
CCPB – IT BIO 009 BL21 dg || cert || autodichiarazione
Dal 1982 biologica, a conduzione familiare. Situata nel cuore dell’altopiano del fucino, una conca appenninica della Marsica circondata dai monti del Parco Nazionale d’Abruzzo. Prodotti: ortaggi e tuberi carote, cavoli, cipolle, finocchi, indivia, mais, patate, radicchio, rape, zucche. Limoni di produzione propria non certificati [autodichiarazione]. Per info e ordini: Alessandra 3281720157 / biopulcek@gmail.com

Il Bioforno del Borgo di Michele Santamaria
Ponzano Romano – RM
ICEA – IT BIO 006 G2476 cert
Un piccolo laboratorio che propone pane biologico da pasta madre, particolarmente attento alla scelta delle farine biologiche e macinate a pietra, di grani moderni e antichi, a un costo accessibile a tutti. Prodotti: pane, pane integrale, pane con i semi, pizza, panini, pan grattato. Per info e ordini: Michele 3394630694 / ilbiofornodelborgo@gmail.com

Az. Ag. Alessandro Ingretolli / Zafferano Monticiano
NB L’azienda torna dopo l’estate
Monte Compatri – RM
[coltivazioni autocertificate]
Questa piccola ma vivace azienda nasce nel 2018 come luogo di rifugio, osservazione e ricerca, per condividere il tempo silenzioso fuori dalla città. La produzione di zafferano è iniziata con poco più di tremila bulbi e senza molta esperienza di campo. Oggi l’azienda, che non utilizza fertilizzanti chimici nè diserbanti di alcun tipo, offre ottimo zafferano in stimmi e petali di zafferano essiccati. Per info e ordini: Valentina e Alessandro 3478256912 / zafferanomonticiano@gmail.com

Cineforum 26, 27, 28 maggio 2022

Giovedì 26 maggio:
h.18 Un divano a Tunisi di Manele Labidi Labbe (2019)

Venerdì 27 maggio:
h.21 3/19 di Silvio Soldini (2021)

Sabato 28 maggio:
h.18 Letizia Battaglia – Shooting the mafia di Kim Longinotto (2019) documentario
h.21 L’arminuta di Giuseppe Bonito (2021)

Sinossi:

UN DIVANO A TUNISI
di Manele Labidi Labbe Tunisia, Francia 2019 87’
Premio del pubblico al Festival di Venezia 2019 una divertente commedia che mescola psicanalisi, satira, e riflessioni sociali con l’arma del sorriso. Nella pellicola sono chiari i riferimenti alla commedia francese. ma e anche alla commedia all’italiana, anche grazie alla colonna sonora con un doppio omaggio a Mina. All’indomani della “primavera araba”, Selma Derwich, psicanalista di 35 anni, lascia Parigi e ritorna a Tunisi e apre un proprio studio alla periferia della città. Selma intende risollevare il morale dei suoi connazionali dopo lo shock della rivoluzione e la caduta di Ben Ali. Ma ben presto si ritroverà a fronteggiare una serie di impedimenti burocratici che potrebbero costringerla a chiudere lo studio, mentre la fila di persone che richiedono il suo aiuto si allunga a dismisura.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2019/un-divano-a-tunisi/]

3/19
di Silvio Soldini Italia 2021 111’
Soldini affronta il tema del sentirsi responsabili verso il prossimo, anche quando la legge non ci obbliga, come capita alla protagonista del film, Camilla, avvocatessa di successo, la cui vita viene sconvolta in una notte di pioggia a Milano. Un incidente stradale, la coinvolge in un’indagine che la porterà molto lontana dai luoghi e dai paesaggi che è abituata a frequentare. Da quel momento nulla sarà più come prima, e in questa strada misteriosa e incerta, scoprirà sé stessa.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2021/319/]

LETIZIA BATTAGLIA – SHOOTING THE MAFIA
di Kim Longinotto Irlanda 2019 94’ documentario
Un documentario dedicato alla fotografa Letizia Battaglia, recentemente scomparsa, e alla sua personale lotta contro la Mafia. L’artista, figura fondamentale della Palermo e dell’Italia degli anni 70 e 90, alla regista irlandese Kim Longinotto, autrice molto attiva sulla questione mediorientale. Il film documentario è un ritratto personale e intimo: una vita vissuta senza schemi: dalle istantanee di strada, alle foto che documentano i morti di mafia e il suo impegno in politica.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2019/shooting-the-mafia/]

L’ARMINUTA
di Giuseppe Bonito Italia 2021 110’
Storia molto intensa tratta dal romanzo bestseller di Donatella Di Pietrantonio vincitore del Premio Campiello 2017. Estate 1975. Una ragazzina, di famiglia borghese benestante, di tredici anni viene restituita (in dialetto abruzzese arminuta) alla famiglia di origine cui non sapeva di appartenere. All’improvviso perde tutto della sua vita precedente: una casa confortevole e l’affetto esclusivo riservato a chi è figlio unico ed è venendo catapultata in un mondo estraneo, arcaico, in cui però troverà un’alleata piccola ma molto forte.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2021/larminuta/]

al Podere Rosa: appuntamenti della settimana fino a sabato 21 maggio || Newsletter 18.maggio.2022

MercatoBIO al Casale Podere Rosa, agricoltura biologica a kmZero

[Casale Podere Rosa -APS]
Newsletter di Casale Podere Rosa e Biblioteca Passepartout del 18.maggio.2022


5x1000 al Casale Podere Rosa - Stiamo danso i numeri (2021)Stiamo dando i numeri!!! E’ tempo di compilare bilancio e dichiarazione dei redditi: quanto abbiamo speso, quante e quali sono state le entrate derivate da contributi pubblici e privati, quali le entrate a fronte di attività “commerciali” come la piccola ristorazione, quali i servizi gratuiti (es. biblioteca e attività culturali), quali gli apporti di lavoro svolto a titolo di volontariato per il miglioramento della struttura e dei servizi, etc. etc. Ma i numeri “economici” seppur necessari non quantificano né qualificano le attività realizzate nel 2021 (…) Continua la lettura e sostieni il Casale Podere Rosa (anche) donando il tuo 5×1000 della dichiarazione dei redditi. GRAZIE!


Questa settimana al Podere Rosa:

Le attività si svolgono nel rispetto della normativa vigente per il contenimento del contagio da Covid-19. All’interno del Casale la mascherina va indossata sempre. All’esterno, si consiglia ed è gradito l’uso della mascherina negli spazi di percorrenza comuni e in tutte le occasioni di vicinanza e assembramento. Grazie.

L’appuntamento del 3° sabato del mese con il mercato contadino, dove potete trovare prodotti alimentari biologici prodotti a kmZero, è preceduto da diversi appuntamenti culturali. Vi segnaliamo la conclusione di Alzheimer (film) Festival, ciclo di incontri sul delicato tema del rapporto con parenti colpiti dalla malattia (venerdì 20 h.17,30). Da giovedì 19 a sabato 21 per la video rassegna “Storie di classe“, in programma quattro storie di esperienze scolastiche davvero singolari che hanno segnato sia gli alunni che gli insegnanti.
[Alzheimer Festival 2022. 8 e 29 aprile, 20 maggio]

Il venerdì e sabato si può cenare in BioOsteria (all’esterno o all’interno!). Questa settimana vi proponiamo i primi sapori di un estate che sta arrivando, utilizzando anche alcuni prodotti coltivati nelle terre liberate dalla mafia: antipastino con sfizi vari, casarecce Libera terra alla “Norma rivisitata”, cous cous di mais al lime con crema di fave e menta, polpette di manzo al sugo con contorno, quenelles di ceci su nido di carote marinate con contorno || Come sempre garantita scelta vegetariana/vegana/basso contenuto di glutine. Dolci, vini, birra agricola alla spina, ampi spazi all’aperto, ambiente silenzioso e soft completano la proposta socio-culinaria! Prenotare 068271545 o info@casalepodererosa.org
[BioOsteria del Casale Podere Rosa]

Programma del Cineforum (nella sala interna) miniRassegna “Storie di classe”

Giovedì 19 maggio:
h.18 La diseducazione di Cameron Post di Desiree Akhavan (2018)
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2018/the-miseducation-of-cameron-post/]

Venerdì 20 maggio:
Per l’ultimo appuntamento con Alzheimer (film) Festival 2022, alle ore 17,30 proiezione di Ella & John-The leisure seeker di Paolo Virzì (2017)
h.21 La vita è facile ad occhi chiusi di David Trueba (2013)
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2017/leisureseeker/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2014/vivereefacileadocchichiusi/]

Sabato 21 maggio:
h.18 L’acqua, l’insegna la sete – Storia di classe di Valerio Ialongo (2020) documentario
h.21 La brava moglie di Martin Provost (2020)
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2020/lacqua-linsegna-la-sete-storia-di-classe/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2020/how-to-be-a-good-wife/]

La biblioteca con aula studio e lavoro (anche all’aperto) è aperta il martedì e mercoledì dalle 9,30 alle 13,30; mentre il giovedì, venerdì e sabato è aperta dalle 15,30 alle 19,30. Il servizio di restituzione o prestito libri si effettua in tutti gli altri orari di apertura del Casale. Link cataloghi: ultimi arrivi || bibliografie visuali || catalogo on-line
Libri disponibili per il prestito, scelti per la settimana. Elenco:
[Bibliografia visuale della settimana]


Altre attività e prossimi appuntamenti:

Gas-Gaabe, gruppo d’acquisto solidale (il venerdì h.16,30) il gas, prevede l’acquisto settimanale di cassette di verdura e frutta e l’acquisto periodico di altri prodotti alimentari. Non è un servizio reso dall’associazione ai propri soci, ma è una collaborazione tra un gruppo di persone e famiglie che ne condividono principi e obiettivi. per saperne di più
[Il Gaabe-Gruppo di Aquisto Alimenti Bio e Equi del Casale Podere Rosa]

Lezioni di Yoga all’aperto. Nei giorni mercoledì e sabato h.10,30; giovedì doppio turno h.17 e h.18,30. Tutte le info
[Lezioni di Yoga all’aperto 2022]

Sabato 28 maggio alle ore 16, appuntamento del Circolo di lettura con il confronto sulle letture proposte: Cesare Pavese: La luna e i falò e Prima che il gallo canti.
[Circolo di lettura]


Bandi in corso:


Per partecipare alle attività è necessaria la tessera socio/a anno in corso. Leggi le info
[Campagna di sottoscrizione 2022]


Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è ancora in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
[vertenza_CPR]


Contatti:
e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
casalepodererosa.orgbacheca fb

Stiamo dando i numeri!!! 5×1000 al Casale Podere Rosa

5 x 1000 al Casale Podere Rosa – APS

E’ tempo di compilare bilancio e dichiarazione dei redditi: quanto abbiamo speso, quante e quali sono state le entrate derivate da contributi pubblici e privati, quali le entrate a fronte di attività “commerciali” come la piccola ristorazione, quali i servizi gratuiti (es. biblioteca e attività culturali), quali gli apporti di lavoro svolto a titolo di volontariato per il miglioramento della struttura e dei servizi, etc. etc.

Ma i numeri “economici”, seppur necessari, non quantificano né qualificano le attività realizzate nel 2021: oltre 100 film proiettati, 5 giornate a settimana di apertura della biblioteca circa 800 ore annuali di accoglienza in sala lettura per studenti e lavoratori smart, 35 bibliografie visuali scelte spesso per accompagnare le video rassegne, 20 appuntamenti del mercato contadino a sostegno delle piccole aziende locali, i quasi 7mila chili di ortofrutta biologica acquistati dalle circa 60 famiglie partecipanti al gruppo di acquisto.

E poi il contributo alla cattura della CO2 con i nuovi boschi di prossimità realizzati (o in via di realizzazione), le piante forestali che stanno crescendo nell’ incubatore di boschi e che presto formeranno nuove foreste, e gli incontri con gli studenti per stimolare la riflessione e l’azione sulle problematiche del cambiamento climatico.

E l’accurata gestione delle risorse acqua ed energia: circa 4.000litri di acqua, stivati in serbatoi che si riempiono ad ogni pioggia, destinata all’irrigazione del giardino e dell’orto didattico, il consumo di energia prodotta da fonti rinnovabili pulite e quella risparmiata (es. niente condizionatori d’aria, luce fioca ma sufficiente a creare un’atmosfera…).

E …innumerevoli altri numeri che non descriverebbero comunque l’attività di un centro sociale e culturale in periferia aperto cinque giorni a settimana per tutto l’anno.

Le nostre attività e il nostro impegno sono stati possibili anche grazie anche a chi ci ha sostenuto con l’affetto di sempre, aiutandoci nei piccoli lavori, con le piccole sottoscrizioni, le donazioni volontarie, le tessere annuali, e i contributi derivati dal 5 per mille ricevuti in questi anni.

Nel 2021 (relativo alla dichiarazione redditi 2020) l’importo ricevuto è pari a 4.480,37€; ci ha aiutato a pagare l’affitto, le utenze, e alcune spese fisse di gestione. Una piccola cosa rispetto alle spese necessarie per far funzionare un luogo come il Podere Rosa che lavora con continuità sul territorio.

Ma è la donazione del 5 per mille che come tutti gli altri contributi ci permette di re-esistere come centro sociale di periferia mantenendo tra le sue scelte di base quella di escludere le attività di puro commercio.

Per questo anche, vi chiediamo di continuare a sostenerci e nel compilare la dichiarazione ricordatevi del Casale, basta una firma!

Nella casella apposita del 5 per mille della dichiarazione dei redditi scrivi il codice fiscale 96251610588

GRAZIE!

Cineforum 19, 20, 21 maggio 2022

MINI RASSEGNA: STORIE DI CLASSE
Con l’avvicinarsi dell’ultima campanella, abbiamo selezionato quattro storie di esperienze scolastiche davvero singolari che hanno segnato sia gli alunni che gli insegnanti.

Giovedì 19 maggio:
h.18 La diseducazione di Cameron Post di Desiree Akhavan (2018)

Venerdì 20 maggio:
Per l’ultimo appuntamento con Alzheimer (film) Festival 2022, alle ore 17,30 proiezione di Ella e John-The leisure seeker di Paolo Virzì (2017)
h.21 La vita è facile ad occhi chiusi di David Trueba (2013)

Sabato 21 maggio:
h.18 L’acqua, l’insegna la sete – Storia di classe di Valerio Ialongo (2020) documentario
h.21 La brava moglie di Martin Provost (2020)

Sinossi:

LA DISEDUCAZIONE DI CAMERON POST
di Desiree Akhavan Stati Uniti 2018 89’
Vincitore del Gran Premio della Giuria al Festival di Sundance 2018, il film della regista americana di origine iraniana Desiree Akhavan, è tratto dall’omonimo best seller in America scritto da Emily Danforth. La pellicola è una indagine sulle singolari scuole di “rieducazione” per adolescenti dove il cosiddetto recupero avviene, in nome della Sacra Bibbia, cancellando i più elementari diritti umani. Il film, pur trattando temi drammatici, mantiene uno sguardo ironico e disincantato, quello che i protagonisti Cameron e i suoi due amici all’interno del campo religioso riescono a mantenere di fronte alle difficoltà.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2018/the-miseducation-of-cameron-post/]

ELLA & JOHN-THE LEISURE SEEKER
di Paolo Virzì Italia Francia 2017 112’
Come sempre Virzì riesce a far sorridere su temi delicati. Commovente road movie centrato sul tema del viaggio e della vecchiaia. Un viaggio rievocativo e a suo modo tappa finale di una vita trascorsa insieme in cui la malattia di entrambi, pur segnando il vissuto dei due anziani, attenua la sua drammaticità di fronte al sentimento d’amore dal quale sono indissolubilmente legati. La relazione di coppia, ci offre uno spaccato affettivo di grande forza che sopravvive ad ogni sollecitazione.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2017/leisureseeker/]

LA VITA E’ FACILE AD OCCHI CHIUSI
di David Trueba Spagna 2013 108′
Spagna, 1966. Antonio insegna inglese in una scuola retta da religiosi. Per favorire l’apprendimento ai suoi alunni (e anche perché è un fan dei Beatles) utilizza le canzoni dei Fab Four per invogliarli a tradurre. Quando scopre che John Lennon sarà per un periodo in Almeria per girare un film, decide di mettersi in macchina e raggiungerlo. Durante il viaggio, Antonio incontrerà e accoglierà con sé due giovani, entrambi a disagio nel proprio nucleo familiare, che lo accompagneranno nella realizzazione del suo sogno. Per questo film che ha collezionato ben 6 Premi Goya), David Trueba si è ispirato alla storia vera di un professore di inglese che davvero incontrò John Lennon sul set del film Come ho vinto la guerra e al quale chiese chiarimenti sui testi delle canzoni. Dopo quell’incontro (e forse grazie ad esso) gli LP dei Beatles riportarono sempre i testi delle canzoni.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2014/vivereefacileadocchichiusi/]

L’ACQUA L’ INSEGNA LA SETE – STORIA DI CLASSE
di Valerio Ialongo Italia, Svizzera 2020 76’ documentario
Lopez, un professore in pensione, che nel 2004 era insegnante presso l’Istituto Roberto Rossellini di Roma, ritrova in un vecchio giornale di classe “L’acqua, l’insegna la sete”, una struggente poesia di Emily Dickinson che in pochi versi rivela come la vita ci insegni il valore delle cose. Il prof. Lopez ha conservato tutto di quella classe: compiti, temi, perfino un videodiario girato insieme ai ragazzi quindici anni prima. Sull’onda di quella poesia e dei suoi ricordi, il prof. Lopez sente il bisogno di sapere cosa è rimasto di quegli anni passati insieme; parte così alla ricerca dei suoi alunni. Storia di classe, intesa in tutti i sensi: scolastica, anagrafica, economica e sociale.
L’acqua la insegna la sete, scritta da Emily Dickinson pubblicata nel 1859 all’interno della raccolta di versi “Silenzi”
L’acqua, la insegna la sete.
La terra, gli oceani trascorsi.
Lo slancio, l’angoscia,
La pace, la raccontano le battaglie,
L’amore, i tumuli della memoria,
Gli uccelli, la neve.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2020/lacqua-linsegna-la-sete-storia-di-classe/]

LA BRAVA MOGLIE
di Martin Provost Francia 2020 106’
Commedia leggera che tratta un tema importante come il superamento di istituzioni come la scuola di economia domestica dove venivano formate spose e madri esemplari. 1967: Boersch, paesino dell’Alsazia. Paulette Van Der Beck è la direttrice della esclusiva scuola di Economia domestica, per ragazze di buona famiglia. L’obiettivo dell’istituto è formare generazioni di madri e mogli esemplari insegnando loro a cucinare, pulire e rammendare in modo impeccabile. Mentre a Parigi e nelle zone più evolute della Francia, scioperi, occupazioni studentesche e movimenti femministi sono già in pieno fervore, alla scuola Van Der Beck sembra tutto fermo al Medioevo, e la direttrice, insieme alle sue fedeli collaboratrici, fanno guardia al fortino, fino a quando eventi importanti per loro e per l’istituto stesso, le porteranno a prendere coscienza ed emanciparsi.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2020/how-to-be-a-good-wife/]

al Podere Rosa: appuntamenti della settimana fino a sabato 14 maggio || Newsletter 11.maggio.2022

2020: incendio nel parco di Aguzzano

[5x1000 al Casale Podere Rosa]
Newsletter di Casale Podere Rosa e Biblioteca Passepartout del
11.maggio.2022


Nel 2020 un vasto incendio distrugge circa due ettari di superficie boschiva del Parco Regionale Urbano di Aguzzano. Alla base della vegetazione bruciata viene alla luce una discarica abusiva di inerti e materiali di cantiere.
Per il recupero e la riqualificazione della zona l’Associazione Casale Podere Rosa mette a punto uno studio di bonifica dell’area “Da discarica a bosco urbano” che ottiene il contributo del bando Otto per Mille dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai.
Il  progetto  prende il via proprio in questi giorni ed avrà una durata di circa un anno. Verrà bonificata la discarica, piantati 200 alberi e realizzato un sentiero attrezzato con tavoli e panche, attraverso un percorso partecipato con i cittadini e le scuole della zona, in accordo con l’ente gestore dell’area protetta, le amministrazioni locali e cittadine.
La nuova area boscata sarà collegata funzionalmente con il bosco urbano piantato con il Progetto Ossigeno (2021) e aumenterà la capacità di cattura della CO2 e degli inquinanti atmosferici dell’area protetta.


Questa settimana al Podere Rosa:

Le attività si svolgono nel rispetto della normativa vigente per il contenimento del contagio da Covid-19. All’interno del Casale la mascherina va indossata sempre. All’esterno, si consiglia ed è gradito l’uso della mascherina negli spazi di percorrenza comuni e in tutte le occasioni di vicinanza e assembramento. Grazie.

[BioOsteria del Casale Podere Rosa]
L’attività di ristorazione sociale a sostegno e servizio delle attività culturali, oltre al BioBar, prevede la BioOsteria il venerdì e sabato a cena negli spazi interni (o esterni condizioni climatiche permettendo). Questa settimana: antipasto con supplì di riso, crema di cipolle, e sfizi vari (5,00€); fettuccine fatte a mano al ragù di carne o con piselli, polpette di manzo con crema di carote e contorno, millefoglie di melanzane e crema di ceci con contorno (costo singolo piatto 10€) || Come sempre garantita scelta vegetariana/vegana/basso contenuto di glutine. Dolci, vini, birra agricola alla spina completano l’offerta. Prenotare 068271545 o info@casalepoderrerosa.org

Il Cineforum (nella sala interna) ci propone la miniRassegna “Altre facce della realtà: Parigi è la Tour Eiffel, il Museo del Louvre, deliziosi caffè e una ricca vita culturale e artistica o anche altro? Quante Spagna, Cina esistono? Attraverso tre grandi registi proponiamo un viaggio alla scoperta della face cachée di alcuni luoghi e società. Non è l’unico punto di vista, sicuramente ce ne sono altri, ma è importante conoscere anche questi, forse meno noti.
Giovedì 12 maggio:
h.18 Buñuel. labirinto delle tartarughe di Salvador Simò (2018) animazione
h.19,30 Las hurders/Tierra sin pan di Luis Buñuel (1932) doc. b/n
Venerdì 13 maggio:
h.21 Sotto le stelle di Parigi di Claus Drexel (2020)
Sabato 14 maggio:
h.18 Lettere di uno sconosciuto di Zhang Yimou (2014)
h.21 One second di Zhang Yimou (2021)
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2018/bunuel-nel-labirinto-delle-tartarughe/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2020/sous-les-etoiles-de-paris/]
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2014/cominghome/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2021/one-second/]

La biblioteca con aula studio e lavoro (anche all’aperto) è aperta il martedì e mercoledì dalle 9,30 alle 13,30; mentre il giovedì, venerdì e sabato è aperta dalle 15,30 alle 19,30. Il servizio di restituzione o prestito libri si effettua in tutti gli altri orari di apertura del Casale. Link cataloghi: ultimi arrivi || bibliografie visuali || catalogo on-line
Libri disponibili per il prestito, scelti per la settimana. Elenco:
[Bibliografia visuae della settimana]


Altre attività e prossimi appuntamenti:

Gas-Gaabe, gruppo d’acquisto solidale (il venerdì h.16,30) il gas, prevede l’acquisto settimanale di cassette di verdura e frutta e l’acquisto periodico di altri prodotti alimentari. Non è un servizio reso dall’associazione ai propri soci, ma è una collaborazione tra un gruppo di persone e famiglie che ne condividono principi e obiettivi. per saperne di più
[Il Gaabe-Gruppo di Aquisto Alimenti Bio e Equi del Casale Podere Rosa]

Lezioni di Yoga all’aperto. Nei giorni mercoledì e sabato h.10,30; giovedì doppio turno h.17 e h.18,30. Tutte le info
[Lezioni di Yoga all’aperto 2022]

Venerdì 20 maggio: terzo ed ultimo appuntamento di Alzheimer (film) Festival.
[Alzheimer Festival 2022. 8 e 29 aprile, 20 maggio]

Sabato 21 maggio: prossimo appuntamento con le aziende del MercatoBIO, agricoltura biologica a kmZero.

[MercatoBIO a maggio 2022]

Sabato 28 maggio alle ore 16, appuntamento con il Circolo di lettura con il confronto sulle letture proposte: Cesare Pavese: La luna e i falò e Prima che il gallo canti.
[Circolo di lettura]


Per partecipare alle attività è necessaria la tessera socio/a anno in corso. Leggi le info
[Campagna di sottoscrizione 2022]


Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è ancora in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
[vertenza_CPR]


Contatti:
e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
casalepodererosa.orgbacheca fb

Cineforum 12, 13, 14 maggio 2022

MINI RASSEGNA: ALTRE FACCE DELLA REALTA’
Parigi è la Tour Eiffel, il Museo del Louvre, deliziosi caffè e una ricca vita culturale e artistica o anche altro? Quante Spagna, Cina esistono? Attraverso tre grandi registi proponiamo un viaggio alla scoperta della face cachée di alcuni luoghi e società. Non è l’unico punto di vista, sicuramente ce ne sono altri, ma è importante conoscere anche questi, forse meno noti.
Giovedì 12 maggio:
h.18 Buñuel. labirinto delle tartarughe di Salvador Simò (2018) animazione
h.19,30 Las hurders/Tierra sin pan di Luis Buñuel (1932) documentario b/n
Venerdì 13 maggio:
h.21 Sotto le stelle di Parigi di Claus Drexel (2020)
Sabato 14 maggio:
h.18 Lettere di uno sconosciuto di Zhang Yimou (2014)
h.21 One second di Zhang Yimou (2021)

Sinossi:

Giovedì 12 ore 18,00
BUNUEL. NEL LABIRINTO DELLE TARTARUGHE
di Salvador Simò, Spagna, Paesi Bassi, Germania, Paesi Bassi 2018 78’ animazione
Premiato come miglior film d’animazione EFA2019 e Goya 2020, il film, basato sull’omonima graphic novel di Fermìn Solìs, racconta una delle fasi più difficili della vita di Luis Buñuel, il geniale regista spagnolo considerato come l’esponente di punta di una visione anarchica e surrealista dell’arte e della vita. In particolare viene spiegata la complicata realizzazione del suo terzo film Terra senza pane, un documentario su “Las Hurdes”, una comarca in una delle zone più povere del paese nell’Estremadura. Accantonato lo stile surrealista che tanti problemi gli aveva causato, (addirittura qualcuno avev, perfino chiesto al Papa di scomunicarlo), Buñuel realizza un opera di forte denuncia sociale nella Spagna degli anni ‘30, sulle condizioni disumane degli abitanti di “il luogo più triste e dimenticato del mondo”, in povertà assoluta, devastati dalla fame, dalla sporcizia, dalle malattie, isolati dal mondo, in case basse scavate nella pietra con i tetti che sembrano gusci di tartarughe (da cui il titolo del film). Alla fine della visione, si sente il bisogno di rivedere anche le originali immagini-shock di Las Hurdes, ottenute talvolta, senza scrupoli, come rivelato nel cartone.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2018/bunuel-nel-labirinto-delle-tartarughe/]

Giovedì 12 ore 19,30
LAS HURDERS/TIERRA SIN PAN
di Luis Buñuel, Spagna 1932 28’ documentario b/n
E’ l’unico documentario di Luis Buñuel, il più grande regista spagnolo del Novecento, maestro del cinema surrealista. Sin dal primo fotogramma, il documentario si presenta come un « saggio cinematografico di geografia umana» (oggi diremmo di ethnofiction). Un ritratto inedito ed impietoso della zona montagnosa delle Hurdes, nel villaggio di Alberca, un centinaio di km a sud-ovest di Salamanca, che nei primi decenni del XX secolo, era una delle regioni spagnole più indigenti e arretrate. La popolazione era costretta a vivere in una povertà dilagante che troppo spesso strideva con il benessere dell’unica chiesa presente sul territorio. Con mezzi non sempre “politicamente corretti” Buñuel realizza un’opera scottante ed efficace, capace di far rabbrividire lo spettatore di fronte allo straziante spettacolo della povertà descritta. Un forte atto di denuncia nei confronti di coloro che mantenevano il proprio stato di ricchezza (la chiesa) di fronte a situazioni limite, come quella rappresentata. Las Hurdes è un passaggio chiave nella filmografia di Buñuel, un esempio unico di documentario che eredita alcuni tratti dallo sperimentalismo surrealista e che per il regista segna uno stop forzato, di quattordici anni, causato dall’avvento della dittatura franchista.
[fonte: https://www.autistici.org/ateneolibertariofiorentino/cineteca_archivo_bunuel.htm]

Venerdì 13 ore 21,00
SOTTO LE STELLE DI PARIGI
di Claus Drexel Francia 2020 90’
Claus Drexel, regista bavarese che ha studiato cinema a Parigi dove lavora quasi sempre, porta alla luce la situazione di chi vive nel sottobosco della città, creando quello che la stampa francese ha definito “un racconto urbano profondamente umano e poetico” la cui originalità sta proprio nella “alternanza di registro tra racconto e realismo”. Drexel ha peraltro già trattato lo stesso argomento nel suo documentario Au bord du monde del 2013, che raccontava la vita di quattro homeless della Ville Lumière. Nel documentario compariva brevemente anche la donna senzatetto a cui è dedicato Sotto le stelle di Parigi e a cui è ispirata la sua protagonista senza nome, magistralmente interpretata da Catherine Frot (La cuoca del presidente). Christine vive da molti anni per le strade di Parigi, isolata dalla famiglia e dagli amici. In una fredda notte d’inverno, un bambino di otto anni si presenta davanti al suo rifugio. Si chiama Suli, non parla la sua lingua, ed è stato separato dalla madre. Uniti dalla loro condizione marginale, i due intraprendono un viaggio emotivo e pieno di tenerezza per ritrovare la madre di Suli. Sotto le stelle di Parigi, i due impareranno a conoscersi e Christine riscoprirà il calore di un’umanità che credeva perduta.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2020/sous-les-etoiles-de-paris/]

Sabato 14 ore 18,00
LETTERE DI UNO SCONOSCIUTO
di Zhang Yimou Cina 2014 111’
Zhang Yimou torna al melodramma e ci torna con Gong Li ( Lanterne rosse 1991). Tratto dal romanzo The criminal Lu Yanshi della scrittrice Yan Geling, il film taffronta la questione della memoria, con una storia dolorosa che comincia durante la Rivoluzione Culturale e arriva ai giorni nostri. Lu e Feng sono una coppia unita, costretta a separarsi quando lui viene arrestato e mandato in un campo di lavoro come prigioniero politico. Rilasciato nel corso degli ultimi giorni della Rivoluzione Culturale, Lu riesce a tornare a casa ma scopre che la moglie è affetta da amnesia. Incapace di riconoscerlo, Feng continua ad attendere il ritorno del marito. Estraneo in famiglia, Lu è però deciso a far rivivere il loro passato e a risvegliare i ricordi della moglie.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2014/cominghome/]

Sabato 14 ore 21,00
ONE SECOND
di Zhang Yimou Cina 2021 105’
Dopo I fiori della guerra (2011) e Lettere di uno sconosciuto (2014) Zhang Yimou, ancora una volta realizza la trasposizione di un romanzo della scrittrice Yan Geling. Ambientato nella provincia del Gansu della Cina nordoccidentale durante la Rivoluzione Culturale (1966-76), racconta la avvincente storia dell’incontro-scontro e del forte legame che alla fine nascerà tra una ragazzina, l’orfana vagabonda Liu, e Zhang Jiusheng, un prigioniero evaso da un campo di lavoro. Entrambi hanno validi motivi per accaparrasi senza esclusione di colpi, le bobine del film di propaganda del 1964 con cinegiornale, in programma nel paese più vicino. Il cinema è il vero protagonista di One Second, è la linfa che dà vitalità alla storia, in grado di trasformare un secondo, la frazione di tempo più breve, in un’emozione infinita. E poco importa se i due protagonisti, Jiusheng e Liu, hanno fame di cinema soltanto per raggiungere i loro scopi.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2021/one-second/]