Cambiamento o crisi climatica ? Un incontro e tre film sulla crisi ambientale. Newsletter 8.luglio.2020

[il Casale Podere Rosa incontra Extinction Rebellion giovedì 9 luglio 2020]

[5x1000alCasalePodereRosa]
Newsletter di Casale Podere Rosa e Biblioteca Passepartout del 08.luglio.2020


Giovedì 9 luglio ore 18,00 il Casale Podere Rosa incontra Extinction Rebellion / Un’occasione per confrontarci sulle tematiche del cambiamento climatico e emergenze ambientali con una nuova generazione di attivisti, per capire quali idee e azioni sono irrinunciabili per aumentare la resilienza. L’incontro si svolge nell’ambito della settimana dedicata alla riflessione sulla crisi ambientale. Il “Cinema nell’aia” per la serata -alle ore 21,45- propone la visione del documentario ANTROPOCENE di Jennifer Baichwal (2018) che documenta quelli che rischiano essere i catastrofici, ma reali, effetti dell’impatto dell’uomo e del modello sociale attuale sull’ambiente. maggiori info

Per l’incontro pomeridiano non occorre prenotazione. L’ingresso è libero, i partecipanti saranno registrati. Lo spettacolo serale, come sempre, è riservato ai socie. Per entrambi: necessario indossare …correttamente… la mascherina e tenerla durante gli spostamenti nelle aree comuni. grazie!


[FONTE: https://pixabay.com/it/photos/ora-della-terra-erderhitzung-4730500/]“(…) Sapere che il cambiamento [climatico] è antropico, cioè di origine umana, non è una disgrazia ma una buona notizia. Se il cambiamento fosse di origine naturale noi non potremmo far altro che difenderci nei confronti di questo cambiamento. Invece, così, possiamo agire sulle cause per ridurre gli effetti: bruciare meno combustibili fossili, possibilmente azzerare le combustioni, riforestare, usare un’agricoltura sostenibile, usando ad esempio meno concimi azotati, che vanno in atmosfera come protossido d’azoto e hanno un potere riscaldante superiore all’anidride carbonica. Poi bisogna, però, spingere sui politici, perché si tratta di gestire una transizione epocale senza far pagare il prezzo di questa
transizione alle fasce più deboli
.
(…) in Smettiamo di chiamarlo cambiamento climatico. È una crisi intervista ad Antonello Pasini, climatologo del CNR, docente di Fisica del clima all’Università Roma Tre (Melissa Aglietti su Videodromenews 2 luglio 2020)

E…State al Casale 2020: Così lontano, così vicino
Cinema nell’aia – Luglio 2020 dal 9 all’11
(primo tempo)
Parte seconda: la crisi ambientale / Sul grande schermo allestito da più di mezzo secolo nel giardino del Podere Rosa, questa settimana proietteremo: il recente docufilm ANTROPOCENE di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas De Pencier (2018) ci racconta quelli che rischiano essere i catastrofici, ma reali, effetti dell’impatto dell’uomo e del modello sociale attuale sull’ambiente. E in questo senso si muove il film di fantascienza SNOWPIERCER (2013) di Bong Joon-ho, regista del recente Parasite, in cui i temi ambientali e sociali sono magistralmente legati. Per concludere con QUALCOSA DI STRAORDINARIO (2012) di Drew Barrymore, John Krasinski, Kristen Bell, Dermot Mulroney, Tim Blake Nelson, un film che è anche un omaggio ai tanti che non si arrendono e continuano a lottare per salvaguardare l’ambiente e dunque noi stessi. Sinossi e dettagli

[fonte: https://www.mymovies.it/film/2018/anthropocene-the-human-epoch/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2013/snowpiercer/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2012/whales/]

Inizio spettacoli ore 21,45. Ingresso gratuito. Dal giovedì il BioBar dal pomeriggio con caffetteria, gelati, snacks, bevande, birra artigianale agricola alla spina, dolci, e qualche sfizio per fermare l’appetito. Il venerdì e il sabato è prevista anche la cucina a cena in BioOsteria all’aperto ||menù della settimana||

Meglio prenotare perchè i posti disponibili per le diverse attività sono limitati. Tel. 068271545 dal martedì al sabato negli orari di apertura o con la compilazione del modulo on-line, dove potete anche compilare la pre-iscrizione 2020 (se ancora non siete socie).

Necessario indossare …correttamente… la mascherina anche all’aperto e tenerla durante gli spostamenti nelle aree comuni. Grazie!


[biblioteca Passepartout]…se non fosse per le piccole biblioteche ‘fuori dal comune‘…
Basta smart-work a casa! Come ogni estate, la Biblioteca Passepartout consente di studiare o lavorare negli spazi allestiti all’aperto nel giardino del Casale Podere Rosa dal martedì al sabato dalle 15,30 alle 19,30 e …NOVITA’ dal giovedì al sabato dalle 19,30 alle 23 nello spazio ‘sotto al pergolato’. Posti limitati (il pomeriggio max. 30 e la sera max.12) e solo su prenotazione. Info modalità e prenotazioni


Prossimamente su questi schermi: la casa editrice Le Commari, giovedì 23 luglio alle ore 19,00 presenta il romanzo di Chiara Comella “L’enigma dell’ermellino”. Incontra l’autrice Mileto Benvenuti, storico dell’arte e guida della provincia di Roma, Viterbo e della regione Umbria. A seguire un aperitivo offerto ai partecipanti. maggiori info sul romanzo per ragazzi, l’autrice, la casa editrice
[L’enigma dell’ermellino. presentazione libro giovedì 23 luglio]


Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è ancora in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
[vertenza_CPR]


Contatti:
e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
casalepodererosa.orgbacheca fb
Per non ricevere più la newsletter:
info@casalepodererosa.org

L’enigma dell’ermellino. Presentazione libro giovedì 23 luglio

L’enigma dell’ermellino. presentazione libro giovedì 23 luglio

L’enigma dell’ermellino
di C. C. Ommel – Chiara Comella

La casa editrice Le Commari, presenta il romanzo di Chiara Comella “L’ enigma dell’ermellino”.

Incontra l’autrice Mileto Benvenuti, storico dell’arte e guida della provincia di Roma, Viterbo e della regione Umbria.

Giovedì 23 luglio 2020 alle ore 19,00
A seguire un aperitivo.

Ingresso aperto, non occorre prenotazione.
Ingresso e percorrenza spazi comuni con mascherina.
I partecipanti saranno registrati.

IL ROMANZO
Andrea e Gaia, due ragazzi di undici e otto anni, trascinati dalle rispettive madri in un museo, finiscono in un buio deposito, dove incontrano una donna vestita in abiti rinascimentali. Si tratta di Cecilia Gallerani, la dama con l’ermellino di Leonardo da Vinci, saltata fuori dal quadro perché allertata e preoccupata dalla scomparsa del suo animale. I bambini, senza esitare, si offrono di aiutare la donna nella ricerca dell’ermellino.
E’ qui che inizia il viaggio, con non poche complicazioni, non solo dei due ragazzini ma del lettore che, passando di quadro in quadro, viene condotto attraverso capolavori della pittura, perdendosi in un mondo fatto di colori e disegni.
I quadri di Arcimboldo, Van Gogh, Munch, Dalì, De Chirico e molti altri, sono ambienti vivi, popolati da personaggi che si muovono, respirano, raccontano, parlano!
Personaggi affascinanti e misteriosi, buoni e cattivi, generosi e infidi, sinceri e bugiardi, metteranno alla prova la forza d’animo e le risorse dei due bambini.

L’Enigma dell’ermellino è un’opera scritta dalla sapienza di Chiara Comella, intermediatrice turistica e operatrice culturale.
Il romanzo, apparentemente per i più giovani, rivela segreti e curiosità su dipinti famosi. Un viaggio “psichedelico” che spinge il lettore a voler leggere il romanzo tutto d’un fiato.
Un romanzo dove i più giovani si riconosceranno e dove gli adulti si chiederanno come mai, nessuno, abbia mai dato voce a “intoccabili” capolavori.

L’AUTRICE
C.C. Omell è lo pseudonimo di Chiara Comella. Nata a Roma il 16 luglio 1983, artista dall’animo naif e madre full time, dal 2018 collabora con l’Associazione culturale Sinopie.
Ha lavorato presso i servizi aggiuntivi di un noto spazio espositivo romano per 10 anni, a stretto contatto con le più importanti opere d’arte ma anche con artisti, storici dell’arte e curatori, radicando in lei un interesse per l’arte, considerato il suo crescente desiderio di conoscerne e approfondirne ogni aspetto.
Nel 2014, la mostra di Frida Kahlo è di grande ispirazione e segna una svolta nel suo modo di concepire l’arte. Un po’ per gioco un po’ per curiosità, nasce l’idea di “indossare i quadri”, un progetto chiamato Quadrissimo me; Con la collaborazione di amici e familiari, improvvisati modelli, ma sopratutto grazie alla fantasia riesce a far rivivere qualsiasi opera, da Caravaggio a Memling.
Convinta sempre che l’ironia apra orizzonti interpretativi diversi, inizia una riflessione seria sul modo di comunicare l’arte e su come educare al “bello”. Giocare con l’arte significa abbattere le distanze e renderla più accessibile a tutti.

LA CASA EDITRICE
La casa editrice Le Commari, nasce nei primi mesi del 2020: la scelta di un’impresa verde ed etica.
• Libri fatti con carta certificata PEFC.
• Copertine non plastificate ma realizzate con sola carta.
• Piantumazione alberi per ogni libro pubblicato, con Treedom (per il primo libro: Incontri di Leila Baiardo, sono stati piantati due alberi di cacao in Camerun).

il Casale Podere Rosa incontra Extinction Rebellion giovedì 9 luglio

il Casale Podere Rosa incontra Extinction Rebellion giovedì 9 luglio

Nell’ambito della settimana dedicata alla riflessione sulla crisi ambientale, Giovedì 9 luglio 2020 alle ore 18,00
si svolgerà l’incontro aperto sul tema Cambiamento climatico e emergenze ambientali: una nuova generazione e’ in lotta! Idee e azioni per aumentare la resilienza.

Incontreremo e ci confronteremo sul tema con alcuni attivisti di Extinction Rebellion* (Roma).

Ingresso aperto, non occorre prenotazione.
Ingresso e percorrenza spazi comuni con mascherina.
I partecipanti saranno registrati.

Alle ore 21,45 nello spazio spettacoli (riservato  ai socie, sarà proiettato il documentario Antropocene di Jennifer Baichwal (2018) che documenta quelli che rischiano essere i catastrofici, ma reali, effetti dell’impatto dell’uomo e del modello sociale attuale sull’ambiente. maggiori info

*Extinction Rebellion è un movimento internazionale, “dal basso”, nonviolento, fondato in Inghilterra in risposta alla devastazione ecologica causata dalle attività umane, basato sui risultati scientifici. Il movimento chiama alla disobbedienza civile nonviolenta per chiedere ai governi di invertire la rotta che ci sta portando verso il disastro climatico e ecologico.

Luglio (primo tempo) con Cinema nell’aia, MercatoBIO, BioOsteria, aula studio… tutto all’aperto! Newsletter 1.luglio.2020

[MercatoBIO sabato 4 luglio 2020]

[5x1000alCasalePodereRosa]
Newsletter di Casale Podere Rosa e Biblioteca Passepartout del 01.luglio.2020

MercatoBIO, agricoltura biologica a km Zero sabato 4 luglio dalle ore 9,00 alle 13,30. …Sarà probabilmente l’ultimo mercatoBio prima dell’estate, quindi venite per fare le scorte!!! Le aziende che partecipano al MercatoBIO producono rispettando le normative comunitarie dell’agricoltura biologica e vendono direttamente i propri prodotti senza intermediazione. Al MercatoBIO non è ammessa la vendita di prodotti conto terzi. Alcune aziende e alcun prodotti sono autocertificati biologici. All’ingresso del MercatoBIO sono disponibili per la consultazione le schede su ciascuna azienda. info su prodotti e produttori del MercatoBIO

E…State al Casale 2020: Così lontano, così vicino
Cinema nell’aia – Luglio 2020 dal 3 all’11
(primo tempo)
Parte prima: la crisi sociale / Questa settimana proiettiamo tre film di epoche diverse su diversi aspetti sociali, che a ben vedere, sono sempre così uguali. Dall’ultimo film del “nostro amico” Ken Loach SORRY WE MISSED YOU (gio.2) sugli effetti attuali della crisi del 2008, che è poi la crisi della globalizzazione economica, all’originale film danese LE MELE DI ADAMO (ven.3) che, in modo leggero e divertente, affronta un tema importante, come le relazioni personali, per finire con un classico del secolo scorso, FURORE (sab.4) che ha compiuto ottanta anni, ma è incredibilmente attuale, in cui il tema della ricerca disperata del lavoro per sopravvivere, diventa un viaggio della speranza che spesso si scontra con l’odio e la chiusura. Su quest’ultimo film è uscito recentemente l’interessante articolo «Furore», 80 anni ma non li dimostra sul quotidiano il manifesto (01/05/2020).

[fonte: https://www.mymovies.it/film/2019/sorry-we-missed-you/] [fonte: https://www.mymovies.it/film/2005/lemelediadamo/] [fonte: https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=9972]


Inizio spettacoli ore 21,45. Ingresso gratuito. Dal giovedì il BioBar dal pomeriggio con caffetteria, gelati, snacks, bevande, birra agricola alla spina, dolci, e qualche sfizio per fermare l’appetito. Il venerdì e il sabato è prevista anche la cucina a cena in BioOsteria all’aperto ||menù della settimana||.

Meglio prenotare perchè i posti disponibili per le diverse attività sono limitati. Tel. 068271545 dal martedì al sabato negli orari di apertura o con la compilazione del modulo on-line, dove potete anche compilare la pre-iscrizione 2020 (se ancora non siete socie).

Ingresso e permanenza con mascherina …indossata anche all’aperto secondo le regole di buon senso …e di buon gusto! Grazie.


[By Julia Hawkins - https://www.flickr.com/photos/8716204@N06/45009830075/, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=74617063]La prossima settimana Cinema nell’aia affronterà il tema della crisi ambientale atraverso la visione di ducumentari e film. E giovedì 9 luglio alle ore 18,00, ospiteremo gli attivisti di Extinction Rebellion per un confronto aperto su: “Cambiamento climatico ed emergenze ambientali: una nuova generazione è in lotta! Idee e azioni per aumentare la resilienza.”


[biblioteca Passepartout]…se non fosse per le piccole biblioteche ‘fuori dal comune‘…
Basta smart-work a casa! Come ogni estate, la Biblioteca Passepartout consente di studiare o lavorare negli spazi allestiti all’aperto nel giardino del Casale Podere Rosa dal martedì al sabato dalle 15,30 alle 19,30 e …NOVITA’ dal giovedì al sabato dalle 19,30 alle 23 nello spazio ‘sotto al pergolato’. Posti limitati (il pomeriggio max. 30 e la sera max.12) e solo su prenotazione. Info modalità e prenotazioni


[fonte: https://www.piqsels.com/it/public-domain-photo-zfdjz/download/1024x768]Bacheca LavoroCercaTrova per mettere in contatto chi ha perso e/o cerca un lavoro e chi necessita di un servizio soprattutto in questi ambiti: baby sitter, badanti, lavoro domestico. …O altri lavori. Dal mese di luglio in bacheca verranno “affisse” solo le offerte di lavoro! Val momento non ci sono offerte / Inviate una e-mail a info@casalepodererosa.org con nome, cognome, e breve nota sulle vostre offerte. Promuoveremo sui nostri strumenti (newsletter e sito web) la vostra offerta in modo anonimo.


Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è ancora in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
[vertenza_CPR]


Contatti:
e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
casalepodererosa.orgbacheca fb
Per non ricevere più la newsletter:
info@casalepodererosa.org

Orari e Attività luglio 2020 – con precauzioni di buon senso!

Orari e Attività luglio 2020 – con precauzioni di buon senso!

Le attività del Casale Podere Rosa questa estate si svolgeranno senza sovrapposizione di orari. Partiranno scaglionate per mettere a punto le opportune misure sanitarie di prevenzione.

mascherina? SI, grazie!

Tutte le attività si svolgeranno all’aperto, ma siamo consapevoli che non sarà possibile sempre calcolare le distanze, o da che parte tira il vento… Quindi chiediamo di indossare sempre la mascherina durante la permanenza al Casale per rispetto reciproco. Grazie!

Per diverse attività che prevedono una permanenza prolungata (aula studio, bioOsteria, spazio arena, etc.) sarà necessario prenotare utilizzando i moduli on-line predisposti o telefonando allo 068271545 negli orari di apertura. Di seguito i moduli attivi:


Orari e Attività luglio 2020:
Apertura con gli orari delle singole attività
Tutte le attività si svolgono all’aperto

  • Corso di Yoga (solo vecchi iscritti):
    mercoledì dalle ore 18,30 alle 19,45
  • Biblioteca Passepartout con aula studio:
    – Dal martedì al sabato dalle 15,30 alle 19,30;
    – Dal giovedì al sabato dalle 19,30 alle 23,00;
    – Prestito volumi e/o restituzione (scelta solo su catalogo).
    – Aula studio in giardino riservata ai soci (il pomeriggio max.30 posti, la sera max.12 posti);
    – Ingresso e permanenza con mascherina;
    – Portare borraccia personale per l’acqua;
    – Non è consentito portare cibo e bevande;
    – E’ disponibile il servizio caffetteria;
    – Prenotazione posto in aula studio all’aperto compilando il modulo o tel. 068271545
  • Gas-GAABE Gruppo di Acquisto Alimenti Bio&Equi:
    il venerdì pomeriggio dalle 16,30 alle 19/19,30
  • MercatoBIO, agricoltura biologica a km0:
    Sabato 4 luglio dalle 9,00 alle 13,30
    – ingresso consentito ai soci muniti di mascherina;
    – entrata e uscita separate e scaglionamento all’ingresso;
    – osservare il distanziamento interpersonale;
    – utilizzare i prodotti per la disinfezione delle mani diponibili.
  • BioRistorazione sociale
    La bioOsteria è aperta a cena il venerdì e sabato. Il BioBar dal giovedì al sabato (dalle 15,30 in poi). Per la BioOsteria è necessaria prenotazione.
  • Attività culturali, e di spettacolo, iniziative, eventi:
    Il ‘Cinema nell’aia’ giovedì, venerdì, sabato alle ore 21,45 .
  • Manutenzioni, pulizie, cura del giardino, il martedì e il venerdì !

Cinema nell’aia – Luglio 2020 (primo tempo)

Cinema nell’aia – Luglio 2020 (primo tempo)

E…State al Casale 2020: Così lontano, così vicino
Dal 18 giugno all’8 agosto!


Cinema nell’aia – Luglio 2020 dal 3 all’11 (primo tempo)
Inizio spettacoli ore 21,45. Ingresso gratuito.
Riservato ai socie anno 2020 (i non soci possono pre-compilare la tessera on-line)
I posti sono limitati pertanto è necessario prenotare on-line o tel. 068271545 negli orari di apertura (dal martedì al sabato dalle ore 15,30 in poi)
Ingresso e permanenza con mascherina.

Il venerdì e il sabato si può cenare in
BioOsteria all'aperto (previa prenotazione).
Dal giovedì il BioBar (snacks e bevande).

Non sarà tutto come prima (…almeno lo speriamo…)
Parte prima: la crisi sociale.
Tre film di epoche diverse su diversi aspetti sociali, che a ben vedere, sono sempre così uguali.. Dall’ultimo film di Ken Loach Sorry we missede you sugli effetti attuali della crisi del 2008, che è poi la crisi della globalizzazione economica, a Le mele di Adamo un film originale danese che, in modo leggero e divertente, affronta un tema importante, come le relazioni personali, per finire con un classico del secolo scorso, Furore che ha compiuto ottanta anni, ma è incredibilmente attuale, in cui il tema della ricerca disperata del lavoro per sopravvivere, diventa un viaggio della speranza che spesso si scontra con l’odio e la chiusura.
Parte seconda: la crisi ambientale
Il recente splendido docufilm Antropocene ci racconta quelli che rischiano essere i catastrofici, ma reali, effetti dell’impatto dell’uomo e del modello sociale attuale sull’ambiente. E in questo senso si muove il film di fantascienza Snowpiercer del regista di Parasite, in cui i temi ambientali e sociali sono magistralmente legati. Per concludere con Qualcosa di straordinario, un film che è anche un omaggio ai tanti che non si arrendono e continuano a lottare per salvaguardare l’ambiente e dunque noi stessi.

Giovedì 2 luglio
SORRY WE MISSED YOU
di Ken Loach Gran Bretagna, Francia, Belgio, 2019 100′
Gran Bretagna, Belgio, Francia 2019 100′
Loach, con la sua sua consueta passione e rigore trasforma la sua opera in una forte denuncia sociale contro profitto e multinazionali imponendoci il confronto con la realtà dei precari, dei più deboli, dei nuovi schiavi. Ricky, Abby e i loro due figli, l’undicenne Liza Jane e il liceale Sebastian, vivono a Newcastle e sono una famiglia unita. Ricky è stato occupato in diversi mestieri mentre Abby fa assistenza domiciliare a persone anziane e disabili. Nonostante lavorino duro entrambi si rendono conto che non potranno mai avere una casa di loro proprietà. Giunge allora quella che Ricky vede come l’occasione per realizzare i sogni familiari. Se Abby vende la sua auto sarà possibile acquistare un furgone che permetta a lui di diventare un trasportatore freelance con un sensibile incremento nei guadagni. Non tutto però è come sembra.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2019/sorry-we-missed-you/]

Venerdì 3 luglio
LE MELE DI ADAMO
di Anders Thomas Jensen Danimarca 2005 95’
Commedia nera e grottesca danese che ripercorre le regole dei dieci comandamenti con rispetto e ironia. Adam è un neonazista che, appena uscito di prigione, viene mandato presso una comunità di recupero in un vicariato di campagna, sotto la tutela di padre Ivan, un pastore protestante. Ivan pensa che Adam debba darsi uno scopo nei mesi che deve trascorrere “sotto sorveglianza” e Adam, per irriderlo, sceglie come obiettivo di preparare una torta con le mele dell’albero più bello del giardino. La natura, però, si accanisce sul progetto: l’albero viene prima attaccato dagli uccelli, poi dai vermi e, infine, dai fulmini. Per Ivan c’è lo zampino del diavolo, per Adam invece le forze del bene non sono poi così forti.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2005/lemelediadamo/]

Sabato 4 luglio
FURORE
di John Ford Stati Uniti 1940 128′ B/N
Tratto dal classico di John Steinbeck, John Ford realizza un capolavoro del cinema sociale che racconta già la fine del sogno americano. Tom Joad, che ha scontato quattr’anni di carcere per un omicidio preterintenzionale, ritorna a casa. I suoi appartengono ad una famiglia di modesti agricoltori, stabiliti da generazioni nell’Oklahoma, l’avvento dell’agricoltura industriale ha cacciato gli agricoltori dalle loro terre. Coi sudati risparmi i Joad acquistano un piccolo camion malandato, sul quale s’imbarca tutta la famiglia, cui s’aggiunge Casy, un ex predicatore, incontrato da Tom, strada facendo. La comitiva si mette in moto verso la lontana California, alla quale affluiscono numerosi i contadini. Vi giungono dopo un viaggio lungo e faticoso, ma nuove delusioni li aspettano. . Il discorso di Tom Joad nel pre-finale mette ancora i brividi: personaggio-simbolo della cultura statunitense, a lui si sono ispirate canzoni di Woody Guthrie (The Ballad of Tom Joad) e Bruce Springsteen (The Ghost of Tom Joad). [fonte: https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=9972]

Giovedì 9 luglio
ANTROPOCENE
di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky, Nicholas De Pencier Canada, 2018 87’ documentario
Tre cineasti viaggiano al seguito di un gruppo internazionale di ricercatori, impegnati in una ricerca sui cambiamenti in atto negli ultimi secoli, allo scopo di documentare l’impatto che gli esseri umani hanno sul pianeta. Immagini spettacolari dal forte impatto visivo in un documentario sviluppato in maniera organica e complessa.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2018/anthropocene-the-human-epoch/]

Venerdì 10 luglio
SNOWPIERCER
di Bong Joon-ho, Corea del sud USA Francia, 2013 126’
Dal regista sud coreano di Parasite, un altra spietata analisi sociale e ambientale, il suo primo film in lingua inglese, basato sulla graphic novel di fantascienza francese di Jean-Marc Rochette e Jacques Lob “Le Transperceneige“. Una visionaria e creativa opera su un treno lunghissimo che viaggia senza sosta da anni, in una nuova era glaciale. Questo treno è l’unico mezzo che garantisce la sopravvivenza, diventando un microcosmo di società umana diviso in classi sociali: i più poveri stipati nelle ultime carrozze, i più ricchi nei lussuosi vagoni anteriori. La difficile convivenza ed i delicati equilibri tra classi non potranno che sfociare inevitabilmente verso lotte e rivoluzioni.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2013/snowpiercer/]

Sabato 11 luglio
QUALCOSA DI STRAORDINARIO
di Drew Barrymore, John Krasinski, Kristen Bell, Dermot Mulroney, Tim Blake Nelson Stati Uniti, Gran Bretagna 2012 107’
Film per tutta la famiglia che racconta di una spedizione per liberare alcune balene grigie intrappolate in un buco nel ghiaccio al Circolo Polare Artico, in Alaska. La vera spedizione avvenne nel 1988 ed è narrata nel libro “Freeing the Whales“ del giornalista Tom Rose. Interpretato da Drew Barrymore, John Krasinski e Kristen Bell, è un film che accenna al problema dello scioglimento dei ghiacciai, dell’inquinamento degli oceani e della necessità di salvare le specie a rischio estinzione per difendere la biodiversità della Terra.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2012/whales/]

L’estate è arrivata, anche la siccità. Newsletter 24.giugno.2020

[fonte: https://dailyworker.it/quali-effetti-dei-cambiamenti-climatici-in-africa/]

[5x1000alCasalePodereRosa]
Newsletter di Casale Podere Rosa e Biblioteca Passepartout del 24.giugno.2020


Un breve viaggio in Africa a testimonianza degli effetti devastanti del cambiamento climatico, seppur l’Africa “(…) è responsabile di meno del 4% delle emissioni di CO2 scaricate nell’atmosfera. Significa che anche per quanto riguarda l’innalzamento delle temperature con il conseguente cambiamento climatico, l’Africa subisce le scelte dei Paesi ricchi e più inquinanti (Stati Uniti, Cina, India, Giappone, Brasile, Arabia Saudita…). I quali, riuniti ai primi di dicembre a Madrid, ancora una volta non hanno voluto prendere decisioni e impegni vincolanti, sacrificando la Conferenza sul clima (Cop25) sull’altare degli interessi delle potenti “lobby dei combustibili fossili””. Romina Gobbo in Quali effetti dei cambiamenti climatici in Africa? (24/12/2019)

[E…State al Casale: Così lontano, così vicino – Cinema nell’aia – Giugno 2020]“hic manebimus optime” Questo l’augurio ricevuto nella prima settimana dell’ E…State al Casale Podere Rosa, che ci ha fatto molto piacere ricevere! Vi aspettiamo nuovamente in questa settimana di fine giugno. Per la rassegna cinematografica ci spostiamo in Africa seguendo idealmente il viaggio della disperazione verso l’Europa, un viaggio che anche se arriva a conclusione non finisce mai, perché i problemi, la discriminazione accompagneranno i migranti anche per le future generazioni. Storie che vengono da lontano ma a noi vicine raccontate da tre film: Aspettando la felicità (gio.25), 14 kilometros   (ven.26), Redemption song (sab.27). info e programma 25, 26, 27 giugno L’E..State al Casale prosegue -salvo imprevisti- per tutto il mese di luglio e fino a sabato 8 agosto!

[bioosteria]ll venerdì e sabato, prima del film della serata è possibile cenare in BioOsteria all’aperto dalle ore 20,15. Le pietanze sono cucinate al Casale con prodotti dell’agricoltura biologica e del commercio equo e solidale. Preferite le filiere corte. Il menù prevede piatti adatti alle diverse scelte alimentari (vegetariana, vegana) o intolleranze al glutine. Il giovedì è previsto invece solo il BioBar con qualche sfizio da bere e da mangiare. tutte le info e menù della settimana


Quest’anno consigliamo vivamente di prenotare perchè i posti disponibili per le varie attività sono limitati. E’ inoltre disponibile un comodo modulo da compilare on-line per la pre-iscrizione 2020. tutte le info

[MercatoBIO sabato 4 luglio 2020]
MercatoBIO, agricoltura biologica a km Zero sabato 4 luglio dalle ore 9,00 alle 13,30. Le aziende che partecipano al MercatoBIO producono rispettando le normative comunitarie dell’agricoltura biologica e vendono direttamente i propri prodotti senza intermediazione. Al MercatoBIO non è ammessa la vendita di prodotti conto terzi. Alcune aziende e alcun prodotti sono autocertificati biologici. All’ingresso del MercatoBIO sono disponibili per la consultazione le schede su ciascuna azienda. info su prodotti e produttori del MercatoBIO


Cinema nell’aia – Giugno 2020
Inizio spettacoli ore 21,45. Ingresso gratuito.
Riservato ai socie anno 2020 (i non soci possono pre-compilare la tessera on-line)
I posti sono limitati pertanto è necessario prenotare on-line, o tel. 068271545 negli orari di apertura (dal martedì al sabato dalle ore 15,30 in poi)
Ingresso e permanenza con mascherina.

[fonte: https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=34485]Giovedì 25 giugno
ASPETTANDO LA FELICITA’
di Abderrahmane Sissako Mauritania 2002 95’
Diario di viaggio di Abdallah, un giovane africano di passaggio nel suo villaggio natale in Mauritania, prima di ripartire per l’Europa. Il vento, la sabbia, il mare, la solitudine, un bambino apprendista elettricista alle prese con una lampadina che non funziona, una bambina che canta melodie antichissime, l’attesa di ripartire di Abdallah, le tante sigarette fumate, i numerosi tè bevuti, tutto fa parte della vita di ogni giorno del villaggio che sembra in perenne attesa di qualcosa. Il deserto della Mauritania è presente anche nell’ultima scena quando Abdallah ha già lasciato il suo villaggio e, in attesa di oltrepassare una duna e di lasciarselo definitivamente alle spalle, fuma l’ultima sigaretta proiettato verso un futuro da vivere altrove..

[fonte: https://www.mymovies.it/film/2007/14kilometros/]Venerdì 26 giugno
14 KILOMETROS
di Gerardo Olivares Spagna 2007 95’
Violeta, una ragazzina che vive in un villaggio del Mali, decide di scappare da casa per evitare il matrimonio combinato con un balordo da cui subì molestie da bambina. Intanto nel vicino Niger Buba trascorre le sue giornate tra la passione per il calcio e la necessità di fare il meccanico per vivere. Decide insieme al fratello di tentare una sorte migliore in Europa. Violeta e i due ragazzi si incontrano durante il viaggio verso il Marocco e condividono la meta dello Stretto di Gibilterra, quei 14 chilometri che separano l’Africa dall’Europa. Attraversano l’Algeria con mezzi di fortuna, e a un certo punto si ritrovano soli nel micidiale deserto del Ténéré e sbagliano direzione, incominciando a girare in tondo. È l’inizio di un durissimo cammino.

[fonte: http://www.solariafilm.it/produzioni-redemption-song-di-cristina-mantis.html]Sabato 27 giugno
REDEMPTION SONG
di Cristina Mantis Italia 2015 70’ documentario V.O. con sottotitoli in italiano
Profugo di guerra, Cissoko, giunto in Italia si ritrova in un centro d’accoglienza. Colpito dal numero impressionante di gente che continua a perire nel mare e dalle nuove forme di schiavitù che si sperimentano in Europa, decide di filmare quelle immagini, per proiettarle nelle scuole e nei villaggi dell’Africa e per contribuire al risveglio della sua gente, a quella speciale forma di “redenzione” che Bob Marley ha affidato ad una delle sue più celebri canzoni; uno scatto per liberarsi delle catene mentali e riappropriarsi della propria terra diminuendo il fenomeno migratorio che troppo spesso diviene sinonimo di nuova schiavitù.


[biblioteca Passepartout]Modalità biblioteca e aula studio:
– orario: dal martedì al sabato dalle 15,30 alle 19,30
– restituzione volumi e/o prestito (scelta su catalogo);
– aula studio in giardino riservata ai soci;
– ingresso e permanenza con mascherina;
– portare borraccia personale per l’acqua;
– non è consentito portare cibo e bevande, ma è disponibile il servizio caffetteria. Per i posti in aula studio è necessaria la prenotazione on-line o tel. 068271545 negli orari di apertura.


[fonte: https://www.piqsels.com/it/public-domain-photo-zfdjz/download/1024x768]Proseguiamo a pubblicare la bacheca LavoroCercaTrova anche se sono più le richieste di lavoro che le offerete. Siamo contenti comunque che qualche lavoro è andato in porto. La bacheca nasce per mettere in contatto chi ha perso e/o cerca un lavoro e chi necessita di un servizio soprattutto in questi ambiti: baby sitter, badanti, lavoro domestico. Vedi le offerte
Inviate una e-mail a info@casalepodererosa.org con nome, cognome, e breve nota sulle vostre disponibilità di lavoro o ricerca di servizio. I vostri riferimenti saranno inviati solo a chi cerca lavoro o necessita del servizio.


Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è ancora in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
[vertenza_CPR]


Contatti:
e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
casalepodererosa.orgbacheca fb
Per non ricevere più la newsletter:
info@casalepodererosa.org

MercatoBIO sabato 4 luglio 2020

MercatoBIO sabato 4 luglio 2020
Contro il biologico delle multinazionali
...Sosteniamo gli agricoltori
piccoli, locali, biologici,
che vendono direttamente i propri prodotti
coltivati nel rispetto dell’ambiente!”

Il MercatoBIO, agricoltura biologica a km Zero  vi da appuntamento:
Giorno: sabato 4 luglio
Orario: dalle ore 9,00 alle 13,30
Ingresso consentito ai soci muniti di mascherina
(informazioni sull’ iscrizione all’associazione QUI)
Durante la mattinata è aperto il BioBar
Indirizzo: via Diego Fabbri angolo via A. De Stefani

Misure sanitarie:
– entrata e uscita separate e scaglionamento all’ingresso (2/3 persone per banco);
– osservare il distanziamento interpersonale;
– utilizzare i prodotto per la disinfezione delle mani;

E’ possibile e gradito contattare direttamente le aziende per effettuare un pre-ordine.


Elenco Produttori e prodotti
L’elenco è redatto in base all’anzianità di partecipazione al MercatoBIO.
Le aziende che partecipano al MercatoBIO producono rispettando le normative comunitarie dell’agricoltura biologica e vendono direttamente i propri prodotti senza intermediazione. Al MercatoBIO non sono ammessi prodotti conto terzi. Alcuni prodotti sono autocertificati biologici. All’ingresso del MercatoBIO sono disponibili per la consultazione le schede su ciascuna azienda.

(NB. Alcune aziende sono presenti solo in alcune date)

Bernabei Giovanni e Assunta
San Giovanni Incarico – FR
BIOAGRICERT – IT BIO 007 B97F dg || cert
Azienda ortofrutticola con vendita diretta in azienda e nei piccoli mercati locali. Le varietà di ortaggi coltivati sono scelti con cura e selezionati tra quelli che meglio si adattano ai terreni collinari del frusinate. Prodotti: ortaggi, legumi freschi e secchi, olive. Per info e ordini: Assunta 3384706830 / assunta.bernabei@gmail.com

Azienda vitivinicola Francesca Cardone Donati
Colonna – RM
ICEA – IT BIO 006 G860 cert
L’azienda comprende piccoli appezzamenti di terreno collinare sulle colline dei Castelli Romani e la cantina. Biologico non solo in vigna ma anche in cantina: si vinifica in bio e a basso contenuto di solfiti. Prodotti: vino rosato, bianco, rosso in bottiglia o dama. Per info e ordini: Francesca 3337616561 / cantinacardone@katamail.com

Società Agricola De Paolis-De Paolis Bio
Nerola – RM
ICEA – IT BIO 006 G2058 cert
I tre giovani fratelli si impegnano nell’azienda di famiglia tramandata da sei generazioni e ne fanno oggi una piccola azienda agricola con aspetti multifunzionali, affiancando alla tradizionale coltivazione dell’olivo, coltivazioni orticole, piccoli frutti, erbe aromatiche e un laboratorio da forno. Prodotti: Olio extra vergine di oliva, ortaggi. Laboratorio di prodotti da forno dolci e salati senza latte e per intolleranze alimentari o vegani. Per info e ordini: Virginia 3282732204 – 3336347208 / depaolisbio@gmail.com

Casale Nibbi Azienda Agricola Bio/Nibi Francesco
Amatrice – RI
SUOLO E SALUTE – IT BIO 004 29366 dg
Da cinque generazioni opera nel settore agricolo zootecnico, combinando le antiche tradizioni con gli strumenti offerti dal progresso tecnologico, ponendosi in posizione di avanguardia nel tessuto economico locale. Prodotti: formaggi freschi e semistagionati, latticini, yogurt, dessert, patate vari tipi, topinambur, uova, mele, ciliegie. Disponibili pasta di semola di grano duro e farina (autocertificato biologico). A breve disponibili salumi (ciauscolo e salame molle) di suini di proprio allevamento (autocertificato biologico). Per info e ordini: Amelia 3284287300, Luciano 3664754635 / info@melemangio.it

Azienda Bio Agricola Pucci Marco
Loc. San Giovanni, Celleno – VT
BIOAGRICERT – IT BIO 007 F190 dg || cert
Dalla passione di Marco Pucci e della sua famiglia nasce l’olio extravergine di oliva da Agricoltura Biologica della tenuta San Giovanni, posta in media collina nell’alta Tuscia, dove il terreno e le condizioni climatiche consentono la produzione di olio extravergine di elevata qualità. Prodotti: olio extravergine di olive, olive, patè, coltivazione di piccoli frutti freschi anche trasformati in confetture. Per info e ordini: 3283730831 / marco.pucci80@gmail.com

Fratelli Marti/Le perle degli angeli
Magliano Sabina-RI
[allevamento e trasformazione autocertificati]
Piccolo caseificio artigianale a conduzione familiare, in cui si produce mozzarella e latticini di bufala esclusivamente con il latte del proprio allevamento. Prodotti: mozzarella, formaggi freschi, semistagionati, yogurt di bufala. Per info e ordini: 3381694571 / mukkis2@gmail.com

Podere al sole di Francesca Silla
Località Le Prata, Scanno – AQ
ICEA – IT BIO 006 S1625 cert
L’azienda agricola continua la lunga tradizione familiare che si tramanda di generazione in generazione, per allevamento, produzione e vendita di formaggi bio di pecora, capra, mucca. Carni fresche agnello, capretto (solo su ordinazione). Prodotti: disponibili formaggi freschi, semistagionati e stagionati. Disponibili salumi e prosciutti che provengono da suini allevati in azienda secondo i principi degli allevamenti biologico ma non certificati perché produzione marginale. Per info e ordini: Francesca 3472553400 / aziendaagricolacetrone@gmail.com

L’ape artigiana di Antonio Minardi
Tivoli – RM
[allevamento e trasformazione autocertificati]
Produzione di miele e prodotti dell’alveare rispettando tempi e modalità naturali delle api, non è da tutti. Da trent’anni fa apicoltura seguendo un disciplinare che asseconda la biologia delle api, evita l’uso di sostanze chimiche e riduce al minimo lo stress sugli animali. Prodotti: miele di ciliegio e di acacia, prodotti dell’alveare. Per info e ordini: Antonio 3484600622

Azienda Agricola Innocenti Salvatore/Di Marcoberardino Annamaria
Roma-RM/Monteleone Sabino-RI
CCPB – IT BIO 009 BY91 cert
Azienda a carattere familiare, in agricoltura biologica dal 1981, azienda agricola ecosostenibile, perché crediamo che la salvaguardia del nostro pianeta sia ogni giorno più importante e non più rimandabile. Prodotti: composte e marmellate di frutta; verdure, battuti e creme di ortaggi; verdure sott’olio, conserve di pomodoro. Per info e ordini: Barbara 3480417625 / info@bioinnocenti.it

Cooperativa Sociale Barikamà
Roma-RM/Martignano-RM
Progetto di micro reddito gestito da ragazzi Africani: dallo sfruttamento nelle campagne, all’autogestione del lavoro e l’inserimento sociale. Ortaggi freschi prodotti presso Azienda Agricola Eredi Ferrazza IT BIO 006 G2051 cert (Casale di Martignano/Bracciano) con cui la coop. Barikamà ha un contratto di rete. Nel caseificio della stessa azienda si trasforma il latte biologico dell’azienda Nibi Francesco per produrre lo yogurt. Gli ortaggi vengono in parte trasformati (sott’oli e passate di pomodoro). Prodotti: ortaggi, yogurt, conserve di ortaggi. Per info e ordini (solo messaggi): 3396450624 / barikamaroma@gmail.com

Azienda Agricola Mascitelli Antonio
Gioia dei Marsi-AQ
IT BIO 009 BL21 dg || cert
Dal 1982 biologica, a conduzione familiare. Situata nel cuore dell’altopiano del fucino, una conca appenninica della Marsica circondata dai monti del Parco Nazionale d’Abruzzo. Prodotti: ortaggi e tuberi carote, cavoli, cipolle, finocchi, indivia, mais, patate, radicchio, rape, zucche. Per info e ordini: Alessandra 3281720157 / biopulcek@gmail.com

Il Bioforno del Borgo di Michele Santamaria
Ponzano Romano – RM
ICEA – IT BIO 006 G2476 cert
Un piccolo laboratorio che propone pane biologico da pasta madre, particolarmente attento alla scelta delle farine biologiche e macinate a pietra, di grani moderni e antichi, a un costo accessibile a tutti. Prodotti: pane, pane integrale, pane con i semi, pizza, panini, pan grattato. Per info e ordini: Michele 3394630694 / ilbiofornodelborgo@gmail.com

Il giardino del bergamotto di Fulvia Attinà
Condofuri-RC
BIOAGRICERT – IT BIO 007 G82Q dg || cert
Azienda agricola di famiglia, bio dal 2009. Sei ettari di bergamotto di tre varietà (“fantastico”, “castagnaro”, “femminello”). I frutti vengono trasformati nel laboratorio interno in marmellata, succhi e canditi. Prodotti: marmellate e composte, succhi, canditi, etc. Per info e ordini: Elio 3473732964 / elio.attina@ilgiardinodelbergamotto.it

Se arriva l’estate …siamo pronti! Newsletter 16.giugno.2020

[E…State al Casale: Così lontano, così vicino – Cinema nell’aia – Giugno 2020]

[5x1000alCasalePodereRosa]
Newsletter di Casale Podere Rosa e Biblioteca Passepartout del 16.giugno.2020

Giovedì 18 giugno parte la rassegna estiva di proiezioni cinematografiche che prende nome dal celebre film di Wim Wenders Così lontano, così vicino dove alcuni angeli rinunciano all’immortalità per non essere più solo spettatori di un mondo che va dalla parte sbagliata, per prendere parte, per giocarsi tutto per provare a cambiare le cose. Iniziamo guardando a fatti che in questi giorni stanno accadendo lontano da noi ma che ci toccano da vicino. Abbiamo ‘scoperto’ che nel nord America il razzismo è ancora vivo nella società, ma abbiamo anche scoperto una straordinaria mobilitazione sotto lo slogan “Black lives matter. Le vite dei neri contano” che invece supera le distinzioni di razza, sesso, età e che prova ad immaginare un altro modello sociale. Una storia lontana che ci riguarda da vicino, perché anche da noi il razzismo è più che mai vivo, come anche l’uso della violenza che uccide da parte delle forze dell’ordine: ricordiamo, uno per tutti, Stefano Cucchi. Vogliamo approfondire ciò che sta succedendo oggi anche con uno sguardo al passato con tre bellissimi film: I’m not your negro (gio.18), La città del jazz (ven.19), Selma- La strada per la libertà (sab.20). info e programma Giugno

[bioosteria]ll venerdì e sabato, prima del film della serata è possibile cenare in BioOsteria all’aperto dalle ore 20,15. Le pietanze sono cucinate al Casale con prodotti dell’agricoltura biologica e del commercio equo e solidale. Preferite le filiere corte. Il menù prevede piatti adatti alle diverse scelte alimentari (vegetariana, vegana) o intolleranze al glutine. Il menù è composto da piatti con una pietanza principale (primo o secondo),  accompagnati da un contorno o una salsa o sfizio. E’ compreso il pane, per le pietanze che lo richiedono. Fuori menù disponibili dolci fatti in Casale. Gelati, dessert, semifreddi. Bibite e succhi di frutta. Birra agricola alla spina e birre in bottiglia. Vino, prosecco, liquori. Info menù della settimana (I posti sono limitati pertanto è necessario prenotare on-line o tel. 068271545 negli orari di apertura (dal martedì al sabato dalle ore 15,30 in poi)

[MercatoBIO sabato 6 giugno 2020]
Contro il biologico delle multinazionali … Sosteniamo gli agricoltori piccoli, locali, biologici, che vendono direttamente i propri prodotti coltivati nel rispetto dell’ambiente!” MercatoBIO, agricoltura biologica a km Zero sabato 20 giugno dalle ore 9,00 alle 13,30. Durante la mattinata è aperto il BioBar. Misure sanitarie:
– ingresso consentito ai soci muniti di mascherina;
– entrata e uscita separate e scaglionamento all’ingresso;
– osservare il distanziamento interpersonale;
– utilizzare i prodotti per la disinfezione delle mani diponibili.
Ortaggi, frutta, formaggi freschi,stagionati e latticini (capra, pecora, mucca, bufala), miele, pane, marmellate, prodotti da forno dolci e salati, vino, olio, legumi, composte, yogurt, sott’oli, etcinfo sulle aziende


[fonte: https://www.internazionale.it/opinione/virginie-despentes/2020/06/12/francia-polizia-razzismo]](…)Sono bianca. Esco di casa tutti i giorni senza portare con me i documenti. La gente come me torna a casa solo se ha dimenticato la carta di credito. La città mi dice che qui sono a casa mia. Una bianca come me, quando non c’è una pandemia, va in giro e non si accorge neanche della presenza dei poliziotti. So bene che se venissi asfissiata da tre agenti seduti sulla mia schiena soltanto perché ho cercato di evitare un controllo di routine, scoppierebbe un putiferio.(…) In Francia non siamo razzisti, ma durante il lockdown le madri di famiglia che sono state colpite con i taser perché non avevano l’autocertificazione erano tutte nere o arabe, e vivevano nei quartieri popolari. Noi bianchi, nel frattempo, abbiamo tranquillamente potuto fare jogging e andare al mercato nel settimo arrondissement di Parigi. (…)” in Lettera ai miei amici bianchi che non vedono il problema di Virginie Despentes, France Inter, Francia (12 giugno 2020)


Cinema nell’aia – Giugno 2020
Inizio spettacoli ore 21,45. Ingresso gratuito.
Riservato ai socie anno 2020 (i non soci possono pre-compilare la tessera on-line)
I posti sono limitati pertanto è necessario prenotare on-line o tel. 068271545 negli orari di apertura (dal martedì al sabato dalle ore 15,30 in poi)
Ingresso e permanenza con mascherina.

[By Source, Fair use, https://en.wikipedia.org/w/index.php?curid=52075905]Giovedì 18 giugno
I’M NOT YOUR NEGRO
di Raoul Peck Stati Uniti, Francia 2016 95’ documentario V.O. sottotitoli in italiano
Nel 1979 James Baldwin, grande intellettuale e scrittore afroamericano, scrisse una lettera al suo agente descrivendo il suo nuovo progetto, Remember This House. Il libro doveva essere un resoconto rivoluzionario e personale della vita e del successivo assassinio di tre suoi intimi amici: Medgar Evers, Malcolm X e Martin Luther King Jr. Alla sua morte, nel 1987, Baldwin lasciò solo trenta pagine manoscritte. Ora, nel suo provocatorio documentario, il grande regista Raoul Peck dà voce (e sceglie Samuel L. Jackson) e immagine al libro che Baldwin non ha mai finito. Il risultato è un esame accurato e radicale della questione razziale americana, grazie alle parole originali di Baldwin e al prezioso materiale d’archivio. I Am Not Your Negro è un viaggio nella storia nera che mette in relazione il passato del movimento per i diritti civili e il presente. È un film che s’interroga sulla rappresentanza nera a Hollywood e non solo. Mettendo a confronto le vite e gli assassinii dei tre leader, Baldwin e Peck hanno prodotto un’opera che sfida la rappresentazione dell’America a cui siamo abituati.

[By Source, Fair use, https://en.wikipedia.org/w/index.php?curid=23807767]Venerdì 19 giugno
LA CITTA’ DEL JAZZ
di Arthur Lubin Stati Uniti 1947 80’
Una chicca imperdibile. Un film ambientato nella New Orleans del 1917, con protagonisti Billie Holliday e Louis Amstrong. Nel 1947 Hollywood volle produrre un film sulla nascita del jazz e della sua diffusione nel mondo. Ma dopo aver scelto i migliori artisti dell’epoca, per i produttori c’era qualcosa di sbagliato: il cast era troppo Nero per l’epoca, quindi inserirono personaggi bianchi in una storia melensa estranea a quel mondo. I neri, sono visti dall’ottica dei bianchi (Billie Holiday fa la cameriera…) Ma il film rimane un documento storico visivo e musicale unico, in cui poter vedere i migliori artisti dell’epoca, raramente ripresi.

[By Source, Fair use, https://en.wikipedia.org/w/index.php?curid=44326920]Sabato 20 giugno
SELMA -LA STRADA PER LA LIBERTA
di Ava DuVernay Stati Uniti 2014 127’
Emozionante, senza tinte agiografiche o santini, il film è il
ritratto commosso, vibrante di Martin Luther King. Ambientato negli Stati Uniti, durante la presidenza Johnson, il film racconta la marcia di protesta che ebbe luogo nel 1965 a Selma, Alabama. Guidata da un agguerrito Martin Luther King, questa contestazione pacifica aveva lo scopo di ribellarsi agli abusi subiti dai cittadini afroamericani negli Stati Uniti e proprio per la sua natura rivoluzionaria venne repressa nel sangue.


[biblioteca Passepartout]Modalità biblioteca e aula studio:
– orario: dal martedì al sabato dalle 15,30 alle 19,30
– restituzione volumi e/o prestito (scelta su catalogo);
– aula studio in giardino riservata ai soci;
– ingresso e permanenza con mascherina;
– portare borraccia personale per l’acqua;
– non è consentito portare cibo e bevande, ma è disponibile il servizio caffetteria. Per i posti in aula studio è necessaria la prenotazione
on-line
o tel. 068271545 negli orari di apertura.

[fonte: https://www.piqsels.com/it/public-domain-photo-zfdjz/download/1024x768]Proseguiamo a pubblicare la bacheca LavoroCercaTrova anche se sono più le richieste di lavoro che le offerete. Siamo contenti comunque che qualche lavoro è andato in porto. La bacheca nasce per mettere in contatto chi ha perso e/o cerca un lavoro e chi necessita di un servizio soprattutto in questi ambiti: baby sitter, badanti, lavoro domestico. Vedi le offerte
Inviate una e-mail a info@casalepodererosa.org con nome, cognome, e breve nota sulle vostre disponibilità di lavoro o ricerca di servizio. I vostri riferimenti saranno inviati solo a chi cerca lavoro o necessita del servizio.


Il Casale Podere Rosa, nonostante l’ingiunzione di sfratto ricevuta a dicembre 2016, prosegue le attività sociali, culturali e di intrattenimento, di difesa e valorizzazione dei beni comuni e dell’ambiente, di promozione e sostegno dei piccoli agricoltori, con servizi per le famiglie e i giovani . La #vertenzaCPR è ancora in atto per impedire la chiusura e trasformazione di questo storico spazio sociale e culturale della periferia romana.
[vertenza_CPR]


Contatti:
e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
casalepodererosa.orgbacheca fb
Per non ricevere più la newsletter:
info@casalepodererosa.org

Cinema nell’aia – Giugno 2020

E…State al Casale: Così lontano, così vicino – Cinema nell’aia – Giugno 2020

E…State al Casale: Così lontano, così vicino

Giovedì 18 giugno parte la rassegna estiva di proiezioni cinematografiche che prende nome dal celebre film di Wim Wenders Così lontano, così vicino dove alcuni angeli rinunciano all’immortalità per non essere più solo spettatori di un mondo che va dalla parte sbagliata, per prendere parte, per giocarsi tutto per provare a cambiare le cose. Iniziamo guardando a fatti che in questi giorni stanno accadendo lontano da noi ma che ci toccano da vicino. Abbiamo ‘scoperto’ che nel nord America il razzismo è ancora vivo nella società, ma abbiamo anche scoperto una straordinaria mobilitazione sotto lo slogan “Black lives matter. Le vite dei neri contano” che invece supera le distinzioni di razza, sesso, età e che prova ad immaginare un altro modello sociale. Una storia lontana che ci riguarda da vicino, perché anche da noi il razzismo è più che mai vivo, come anche l’uso della violenza che uccide da parte delle forze dell’ordine: ricordiamo, uno per tutti, Stefano Cucchi. Vogliamo approfondire ciò che sta succedendo oggi anche con uno sguardo al passato con tre bellissimi film: I’m not your negro, La città del jazz, Selma- La strada per la libertà.

Dall’America ci spostiamo la settimana successiva in Africa seguendo idealmente il viaggio della disperazione verso l’Europa, un viaggio che anche se arriva a conclusione non finisce mai, perché i problemi, la discriminazione accompagneranno i migranti anche per le future generazioni. Storie che vengono da lontano ma a noi vicine raccontate da tre film: Aspettando la felicità, 14 kilometros, Redemption song.

L’E..State al Casale prosegue -salvo imprevisti- per tutto il mese di luglio e fino a sabato 8 agosto!


Cinema nell’aia – Giugno 2020
Inizio spettacoli ore 21,45. Ingresso gratuito.
Riservato ai socie anno 2020 (i non soci possono pre-compilare la tessera on-line)
I posti sono limitati pertanto è necessario prenotare on-line o tel. 068271545 negli orari di apertura (dal martedì al sabato dalle ore 15,30 in poi)
Ingresso e permanenza con mascherina.

Il venerdì e il sabato si può cenare in
BioOsteria all'aperto (previa prenotazione).
Dal giovedì il BioBar (snacks e bevande).

Giovedì 18
I’M NOT YOUR NEGRO
di Raoul Peck Stati Uniti, Francia 2016 95’ documentario V.O. sottotitoli in italiano
Nel 1979 James Baldwin, grande intellettuale e scrittore afroamericano, scrisse una lettera al suo agente descrivendo il suo nuovo progetto, Remember This House. Il libro doveva essere un resoconto rivoluzionario e personale della vita e del successivo assassinio di tre suoi intimi amici: Medgar Evers, Malcolm X e Martin Luther King Jr. Alla sua morte, nel 1987, Baldwin lasciò solo trenta pagine manoscritte. Ora, nel suo provocatorio documentario, il grande regista Raoul Peck dà voce (e sceglie Samuel L. Jackson) e immagine al libro che Baldwin non ha mai finito. Il risultato è un esame accurato e radicale della questione razziale americana, grazie alle parole originali di Baldwin e al prezioso materiale d’archivio. I Am Not Your Negro è un viaggio nella storia nera che mette in relazione il passato del movimento per i diritti civili e il presente. È un film che s’interroga sulla rappresentanza nera a Hollywood e non solo. Mettendo a confronto le vite e gli assassinii dei tre leader, Baldwin e Peck hanno prodotto un’opera che sfida la rappresentazione dell’America a cui siamo abituati.
By Source, Fair use, https://en.wikipedia.org/w/index.php?curid=52075905

Venerdì 19
LA CITTA’ DEL JAZZ
di Arthur Lubin Stati Uniti 1947 80’
Una chicca imperdibile. Un film ambientato nella New Orleans del 1917, con protagonisti Billie Holliday e Louis Amstrong. Nel 1947 Hollywood volle produrre un film sulla nascita del jazz e della sua diffusione nel mondo. Ma dopo aver scelto i migliori artisti dell’epoca, per i produttori c’era qualcosa di sbagliato: il cast era troppo Nero per l’epoca, quindi inserirono personaggi bianchi in una storia melensa estranea a quel mondo. I neri, sono visti dall’ottica dei bianchi (Billie Holiday fa la cameriera…) Ma il film rimane un documento storico visivo e musicale unico, in cui poter vedere i migliori artisti dell’epoca, raramente ripresi.
By Source, Fair use, https://en.wikipedia.org/w/index.php?curid=23807767

Sabato 20
SELMA -LA STRADA PER LA LIBERTA’
di Ava DuVernay Stati Uniti 2014 127’
Emozionante, senza tinte agiografiche o santini, il film è il ritratto commosso, vibrante di Martin Luther King. Ambientato negli Stati Uniti, durante la presidenza Johnson, il film racconta la marcia di protesta che ebbe luogo nel 1965 a Selma, Alabama. Guidata da un agguerrito Martin Luther King, questa contestazione pacifica aveva lo scopo di ribellarsi agli abusi subiti dai cittadini afroamericani negli Stati Uniti e proprio per la sua natura rivoluzionaria venne repressa nel sangue.
By Source, Fair use, https://en.wikipedia.org/w/index.php?curid=44326920

Giovedì 25
ASPETTANDO LA FELICITA’
di Abderrahmane Sissako Mauritania 2002 95’
Diario di viaggio di Abdallah, un giovane africano di passaggio nel suo villaggio natale in Mauritania, prima di ripartire per l’Europa. Il vento, la sabbia, il mare, la solitudine, un bambino apprendista elettricista alle prese con una lampadina che non funziona, una bambina che canta melodie antichissime, l’attesa di ripartire di Abdallah, le tante sigarette fumate, i numerosi tè bevuti, tutto fa parte della vita di ogni giorno del villaggio che sembra in perenne attesa di qualcosa. Il deserto della Mauritania è presente anche nell’ultima scena quando Abdallah ha già lasciato il suo villaggio e, in attesa di oltrepassare una duna e di lasciarselo definitivamente alle spalle, fuma l’ultima sigaretta proiettato verso un futuro da vivere altrove.
[fonte: https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=34485]

Venerdì 26
14 KILOMETROS
di Gerardo Olivares Spagna 2007 95’
Violeta, una ragazzina che vive in un villaggio del Mali, decide di scappare da casa per evitare il matrimonio combinato con un balordo da cui subì molestie da bambina. Intanto nel vicino Niger Buba trascorre le sue giornate tra la passione per il calcio e la necessità di fare il meccanico per vivere. Decide insieme al fratello di tentare una sorte migliore in Europa. Violeta e i due ragazzi si incontrano durante il viaggio verso il Marocco e condividono la meta dello Stretto di Gibilterra, quei 14 chilometri che separano l’Africa dall’Europa. Attraversano l’Algeria con mezzi di fortuna, e a un certo punto si ritrovano soli nel micidiale deserto del Ténéré e sbagliano direzione, incominciando a girare in tondo. È l’inizio di un durissimo cammino.
[fonte: https://www.mymovies.it/film/2007/14kilometros/]

Sabato 27
REDEMPTION SONG
di Cristina Mantis Italia 2015 70’ documentario V.O. con sottotitoli in italiano
Profugo di guerra, Cissoko, giunto in Italia si ritrova in un centro d’accoglienza. Colpito dal numero impressionante di gente che continua a perire nel mare e dalle nuove forme di schiavitù che si sperimentano in Europa, decide di filmare quelle immagini, per proiettarle nelle scuole e nei villaggi dell’Africa e per contribuire al risveglio della sua gente, a quella speciale forma di “redenzione” che Bob Marley ha affidato ad una delle sue più celebri canzoni; uno scatto per liberarsi delle catene mentali e riappropriarsi della propria terra diminuendo il fenomeno migratorio che troppo spesso diviene sinonimo di nuova schiavitù.
http://www.solariafilm.it/produzioni-redemption-song-di-cristina-mantis.html
[fonte: http://www.solariafilm.it/produzioni-redemption-song-di-cristina-mantis.html]


Cinema nell’Aia prosegue