Cinema nell’aia – LUGLIO (1) fino a sabato 21

Cinema nell’aia … ma se piove o tira vento il tutto si fa dentro!
Orario proiezione: 21,30 – ingresso riservato soci anno 2018

Cinema nell’aia – LUGLIO (1)
Prima parte: programma fino al 21 luglio
…ma se piove o tira vento il tutto si fa dentro!
orario proiezione: 21,30 – ingresso riservato soci anno 2018

Giovedì 5
THE PLACE
di Paolo Genovese Italia 2017 101′

Venerdì 6
MORTO STALIN SENE FA UN ALTRO
di Armando Iannucci Gran Bretagna, Francia 2017 107’

Sabato 7
LADY BIRD
di Greta Gergwig Stati Uniti 2017 93’

Giovedì 12
AMMORE E MALAVITA
di Antonio e Marco Manetti Italia 2017 134’

Venerdì 13
NAPOLI VELATA
di Ferzan Ozpetek Italia 2017 113’

Sabato 14
IL RAGAZZO INVISIBILE SECONDA GENERAZIONE
di Gabriele Salvatores Italia 2017 90’

Giovedì 19
OMICIDIO AL CAIRO
di Tarik Saleh Svezia, Danimarca, Germania, Francia 2017 106’

Venerdì 20
DETROIT
di Kathryn Bigelow Stati Uniti 2017 147’

Sabato 21
LA FORMA DELL’ACQUA
di Guillermo Del Toro Stati Uniti 2017 119’


Trame e Temi-LUGLIO
Cinema nell’aia- LUGLIO – orario proiezione: 21,30 – ingresso riservato soci anno 2018

Giovedì 5 / THE PLACE
di Paolo Genovese Italia 2017 101′
Dopo Perfetti Sconosciuti, Genovese realizza un altro film “teatrale”, ambientato in un solo ambiente, chiuso, in cui agiscono pochi personaggi. The Place è il nome di una tavola calda situata all’incrocio di due strade trafficate, luogo di passaggio per tanti tranne che per un uomo. Seduto allo stesso tavolo tutti i giorni, ascolta e si relaziona con otto persone a cui promette di esaudire i loro desideri in cambio di compiti “speciali”: non sappiamo chi sia né da dove venga, ma solo la domanda che pone ai suoi visitatori: “Cosa saresti disposto a fare per ottenere ciò che vuoi?”

Venerdì 6 / MORTO STALIN SENE FA UN ALTRO
di Armando Iannucci Gran Bretagna, Francia 2017 107’
Commedia nera, grottesca,vero-falso racconto storico sulla morte di Stalin. Il 3 marzo 1953 Iosif Stalin, capo supremo dell’Unione Sovietica, crolla a terra stroncato da un’emorragia cerebrale. La sua morte viene però dichiarata ufficialmente solo due giorni più tardi, durante i quali la squadra ministeriale del defunto dittatore si scontra per ottenere il potere supremo. Tra i protagonisti del teatrino di follia e disumanità che ne scaturisce, sono presenti i figli di Stalin, Vasilij e Svetlana, il generale Georgij Žukov, Nikita Chrušcov, Georgij Malenkov, Vjaceslav Molotov e il depravato Lavrentij Berija.

Sabato 7 / LADY BIRD
di Greta Gergwig Stati Uniti 2017 93’
Sofisticato teen movie ambientato a Sacramento, realtà ben conosciuta dalla regista. Christine rifiuta il nome che le è stato attribuito, per usarne uno che si è scelto: Lady Bird. Odia Sacramento, dove non succede nulla, e sogna New York. Nella lotta per affermare le proprie scelte la asseconda il padre disoccupato, ma non la madre infermiera, preoccupata per il suo futuro.

Giovedì 12 / AMMORE E MALAVITA
di Antonio e Marco Manetti Italia 2017 134’
I Manetti Bros tornano a Napoli con un concentrato autentico del loro cinema, tra un’infinità di citazioni pop, numeri musicali brillanti e trovate di regia e di sceneggiatura. Ma mentre in Song’ e Napule il riferimento era ai neomelodici, qui l’ispirazione arriva dalla sceneggiata partenopea, che si intreccia ai film di gangster per dare vita a uno scatenato musical criminale all’ombra del Vesuvio. Nessuno può fermare l’amore. Inizia così una lotta senza quartiere tra gli splendidi scenari dei vicoli di Napoli e il mare del golfo. Tra musica e azione, amore e pallottole.

Venerdì 13 / NAPOLI VELATA
di Ferzan Ozpetek Italia 2017 113’
Ozpetek realizza un originale ritratto di una Napoli esoterica, tra la storia e il presente, la luce e il mistero. Napoli Velata inizia come un thriller, ma ben presto assume un complesso risvolto psicologico. Durante il tradizionale “parto dei femminielli” Adriana, medico legale, viene sedotta dal giovane Andrea. I due passano una focosa notte d’amore, e il ragazzo le dà appuntamento al giorno dopo lasciando intendere che sia interessato a frequentarla. Tuttavia Andrea non si presenta all’incontro, lasciando Adriana molto delusa. Il giorno successivo, esaminando il cadavere di un ragazzo trovato ucciso e brutalmente privato dei bulbi oculari, Adriana vi riconosce proprio Andrea.

Sabato 14 / IL RAGAZZO INVISIBILE SECONDA GENERAZIONE
di Gabriele Salvatores Italia 2017 90’
Salvatores torna a raccontare del ragazzo triestino. Difficile tornare alla vita normale dopo aver scoperto di essere “speciali”. Michele Silenzi ha sedici anni e come molti ragazzi della sua età vive un’adolescenza tutt’altro che serena: la ragazza dei suoi sogni ama un altro e il rapporto con gli adulti è sempre più difficile. Michele si ritrova sempre più solo, infelice e anche un po’ arrabbiato col mondo. Tutto questo finché nella sua vita non fanno irruzione due donne che stravolgeranno completamente la sua esistenza, chiamandolo a una nuova avventura alla quale non potrà sottrarsi.

Giovedì 19 / OMICIDIO AL CAIRO
di Tarik Saleh Svezia, Danimarca, Germania, Francia 2017 106’
Thriller allegorico sugli abusi del potere e sulla corruzione endemica degli apparati dello Stato, Gran Premio della Giuria al Sundance. Il caso raccontato, è ispirato a un vero fatto di cronaca precedente la Primavera araba. Il Cairo, Egitto, gennaio 2011. Nouredin è un ufficiale della polizia corrotto come tutti i suoi colleghi. Chiede denaro per proteggere i commercianti da attacchi delle stesse forze dell’ordine di cui fa parte. Per le strade intanto iniziano ad avvertirsi i primi segnali di quella rivolta che avrà il proprio fulcro in piazza Tahrir. Nouredin si trova però impegnato nel caso dell’omicidio, in un hotel di lusso, di una cantante che gode di una certa notorietà. Una cameriera ha visto tutto e per questo rischia la vita. Il poliziotto si avvicina pericolosamente al possibile colpevole: un deputato del Parlamento.

Venerdì 20 / DETROIT
di Kathryn Bigelow Stati Uniti 2017 147’
Dall’autrice di film cult come Strange Days e Zero Dark Thirthy, un duro racconto delle proteste degli afroamericani nella Detroit del 1967 e della violenta repressione delle forze dell’ordine. In piena epoca di battaglie per i diritti civili da parte degli afroamericani (Martin Luther King sarebbe stato ucciso nel ’68 sul balcone del Lorraine Motel di Memphis), nel ghetto nero di Detroit ebbe luogo una rivolta scatenata da una retata della polizia in un bar dove si vendevano alcolici senza permesso. Il governatore del Michigan inviò la Guardia Nazionale a sedare la rivolta, e il presidente Lyndon Johnson gli fece dare man forte dall’esercito. L’episodio paradigmatico di quel tumulto fu il sequestro di un gruppetto di giovani uomini neri e di due ragazze bianche all’interno del Motel Algiers: un episodio di brutalità da parte della polizia (con il fiancheggiamento di alcuni militari) che è una ferita nella coscienza dell’America.

Sabato 21 / LA FORMA DELL’ACQUA
di Guillermo Del Toro Stati Uniti 2017 119’
Quando i buoni, i deboli, i discriminati, i dannati e ignorati da tutti solidarizzano possono dar luogo a grandi rivoluzioni. Questa la morale della favola dark di Guillermo del Toro. A causa del suo mutismo, l’addetta alle pulizie Elisa si sente intrappolata in un mondo di silenzio e solitudine, specchiandosi negli sguardi degli altri si vede come un essere incompleto e difettoso, così vive la routine quotidiana senza grosse ambizioni o aspettative. Incaricate di ripulire un laboratorio segreto, Elisa e la collega Zelda si imbattono per caso in un pericoloso esperimento governativo: una creatura squamosa dall’aspetto umanoide, tenuta in una vasca sigillata piena d’acqua. Eliza si avvicina sempre di più al “mostro”, costruendo con lui una tenera complicità che farà seriamente preoccupare i suoi superiori.

Cinema nell’aia prosegue per tutto il mese di LUGLIO e fino al 4 AGOSTO