Note per la (futura) Biblioteca Giovenale

Comunicato distribuito la mattina del 31 agosto durante un sopralluogo nell’area dell’ex- Centro di Cultura Ecologica-Biblioteca Fabrizio Giovenale da parte di diversi uffici tecnici e amministrativi del Comune di Roma per formalizzare il passaggio degli immobili denominati Casali ALBA 3 del parco di Aguzzano all’Istituzione Biblioteche di Roma. Il comunicato sintetizza il lavoro fatto negli anni nella gestione della Biblioteca Giovenale e indica alcuni passaggi da effettuare in compartecipazione tra amministrazione comunale e cittadini per condividere le decisioni sul futuro della biblioteca.

La biblioteca “Fabrizio Giovenale” è stata per dodici anni una biblioteca tematica ad indirizzo scientifico federata con le Biblioteche di Roma e reale presidio culturale nella periferia nord-est della capitale. Nella stessa area territoriale operano altre tre biblioteche appartenenti al sistema delle Biblioteche di Roma: “Vaccheria Nardi”, “Flaiano” e “Aldo Fabrizi”.
Ciò che ha differenziato la “Giovenale” dalle altre biblioteche è stata la partecipazione attiva dei cittadini alla vivace programmazione culturale (dai convegni di cultura scientifica alla presentazione delle tesi di laurea), la grande attenzione rivolta al territorio ed in particolare al Parco di Aguzzano (il laboratorio didattico di scavo paleontologico, il Forum “Agenda 21” locale, le ricerche naturalistiche sulla flora e sulla fauna del Parco in collaborazione con le università, i progetti di ripristino ambientale, l’organizzazione dell’Orto giardino di Aguzzano, ecc.) e infine un rapporto decisamente informale tra operatori e utenti che ha fatto della biblioteca e della sua grande aula studio “diffusa” in un settore del Parco uno dei luoghi più belli, apprezzati e godibili dell’intero municipio. La Giovenale per le numerose persone che l’hanno frequentata ha assunto il fascino di una sorta di campus middle europeo in un settore della città per altri versi assai problematico.

L’associazione Casale Podere Rosa ha quindi portato a compimento con successo il progetto avviato (in A.T.I. con la LIPU) nel 2003, con una gestione virtuosa del budget messo a disposizione dall’amministrazione comunale. È nostra premura che tutto ciò che è stato fatto non vada disperso ma venga valorizzato e rilanciato su basi nuove. Perché ciò avvenga suggeriamo di tenere in considerazione i seguenti punti.

1. Lavori strutturali. L’edificio che ospita la biblioteca (denominato “La Vaccheria”) necessita di alcuni interventi straordinari urgenti riguardanti il ripristino e la messa a norma degli impianti, il consolidamento murario e dei tetti e la ristrutturazione dell’area verde di pertinenza della biblioteca.

2. Nel periodo di esecuzione dei lavori, andrebbe attivata una sala studio provvisoria presso l’attiguo edificio denominato “Stalla dei Tori”, in grado di assicurare la frequentazione degli utenti e non interrompere il “rapporto fiduciario” che si è stabilito con il territorio.

3. Per tracciare le linee generali della nuova gestione della biblioteca Giovenale è auspicabile l’apertura di un “tavolo di partecipazione” tra l’istituzione e le realtà associative che hanno animato e fatto vivere la biblioteca. In questo senso l’ass. Casale Podere Rosa intende mettere a disposizione tutto il suo bagaglio di esperienza per contribuire alla definizione comune di un progetto di gestione partecipata.

4. Il bando per l’affidamento delle attività culturali e di ristorazione presso la “Stalla dei Tori” rappresenterà una opportunità importante per consentire lo svolgimento di tutte le iniziative collaterali alla gestione della biblioteca. Anch’esse dovranno rientrare in un quadro di gestione partecipata tra istituzione e associazionismo locale ed il bando pertanto dovrà valorizzare oltre le competenze e le professionalità dei soggetti partecipanti, anche le esperienze pregresse nella gestione di progetti partecipati pubblico-privato.

Roma, 30/08/2016

notexgiovenale_083016

News dal 26 agosto al 3 settembre

[estateresistente2016]

Newsletter del 24.agosto.2016
  • Un pensiero lo rivolgiamo a M.Luisa Gizzio compagna di strada nel RomaNordEst Social Forum. La ricordiamo per la sua dolce grinta e l’impegno costante rivolto alla costruzione di reti di pensiero critico portato avanti con la speranza e convinzione che ‘un altro mondo è possibile’!

  • Un pensiero lo rivolgiamo anche agli abitanti dei territori devastati dal terremoto di questa notte. Per l’ennesima volta ci troviamo di fronte ad un evento del tutto naturale ma che, in un territorio come l’Italia a rischio sismico elevato e in assenza di interventi di prevenzione sugli edifici a rischio per limitarne le conseguenze, genera inevitabilmente danni e morti.

  • Da venerdì 26 agosto riprendiamo le attivita‘ dopo la breve vacanza per proseguire con l’estate resistente, fuori dal comune, in periferia con alcune settimane di programmazione nell’aia del Podere Rosa, prima di ritornare ad utilizzare gli spazi interni (…comunque disponibili in caso di maltempo!). Abbiamo davanti un autunno ‘caldo’ dovendo far fronte da una parte al ipotesi di sfratto se l’amministrazione comunale non appronterà una moratoria per gli 800 e più spazi sociali che stanno nella nostra situazione (#cpr_vertenza) e dall’altra alla ripresa dell’iniziativa affinché la Biblioteca Giovenale possa essere da subito riaperta per garantire la continuità del servizio per gli studenti e cittadini (aggiornamenti).

  • Per far fronte in parte alla mancanza della biblioteca Giovenale attiveremo l’aula studio al Podere Rosa 4 giorni a settimana dal martedì al venerdì dalle 10.30 alle 18.30 a partire da giovedì 1 settembre.

  • MercatoBIO si svolgerà il primo e il terzo sabato del mese al Podere Rosa dalle 9 alle 14, a partire da sabato 3 settembre. link

  • Gas-GAABE po di acquisto alimenti bio&equi riprende l’attività venerdì 2 settembre dalle 18 alle 21. Se vuoi partecipare agli acquisti collettivi del gruppo vieni a trovarci e iscriviti alla lista di attesa.

  • Le attività di ristoro che accompagnano la programmazione delle attività culturali questa settimana si limiteranno al BioBar mentre la BioOsteria riprenderà a partire dal 2 settembre!

  • VENERDI’ 26 agosto

    – dalle 17.00 in giardino per il riposo, il gioco dei bambini, musica nell’aia. BioBar aperto dalle 17 alle 24 con piatti aperitivo, snack dolci e salati, gelati e bevande.
    ore 21.30 film ArenaPoderosa maxischermo
    THE END OF THE TOUR
    di James Ponsoldt USA 2015 106′
    Un viaggio indimenticabile. Cosa si prova a passare cinque giorni con chi è universalmente riconosciuto come un genio? Ammirazione o invidia? Pellicola indipendente di James Ponsoldt, presentata al Sundance Film Festival e alla Festa del Cinema di Roma nel 2015 e ispirata alle pagine di Come diventare se stessi (Minimum Fax), dettagliata cronaca di un’intervista mai uscita, fatta dall’allora redattore di Rolling Stone David Lipsky a David Foster Wallace
    durante l’ultima parte del tour promozionale di Infinite Jest, il libro che lo ha consacrato una delle menti piú straordinarie della storia contemporanea
    .

  • SABATO 27 agosto

    – dalle 17.00 in giardino per il riposo, il gioco dei bambini, musica nell’aia. BioBar aperto dalle 17 alle 24 con piatti aperitivo, snack dolci e salati, gelati e bevande.
    ore 21.30 film ArenaPoderosa maxischermo
    THE REPAIRMAN
    di Paolo Mitton Italia Gran Bretagna 2016 89′
    Ottimo film esordio ben accolto al Torino Film Festival, allo Shanghai Film Festival e al londinese Raindance. Commedia originale e garbata“The Repairman” è un film sulla ricerca della felicità e sul fatto che la felicità non è per tutti la stessa cosa. Elogio del concetto del vivere “slow”, laddove ancora e sempre più diffusamente c’è chi si ostina a correre veloce. Perché cambiare vita se puoi aggiustare quella che hai? “The Repairman” è la storia curiosa e ironica delle disavventure di Scanio Libertetti (Daniele Savoca), un ingegnere mancato che si guadagna da vivere riparando macchine da caffè. In seguito ad un’infrazione si trova a seguire un corso di recupero punti in un’autoscuola di provincia. Tra amici ormai realizzati, lo squillo insistente di un vecchio telefono e lo zio panettiere che lo incoraggia sempre a valorizzare le sue doti, Scanio si muove in equilibrio precario fra le contraddizioni del mondo moderno. Solo Helena, giovane inglese trasferitasi in Italia, pare essere in grado di capirlo e di rassicurarlo.

  • E….State al Podere Rosa : E’ in vacanza dal 7 agosto! Riprenderemo le attività venerdì 26 agosto:
    dalle 17 alle 24 la possibilità di passare delle piacevoli giornate e serate, con attività culturali, di socializzazione di dolce far niente, nel verde strappato alla speculazione e privatizzazione.
    – ingresso a sottoscrizione libera con tessera soci 2016 (studenti 2,5€, ordinaria 5€, sostenitori 10€).
    – accesso e servizi senza barriere architettoniche
    – film proiettati con sottotitoli per sordi (se disponibili)

  • PROMEMORIA 5 PER MILLE – Donare il 5 per mille dell’ irpef al Casale Podere Rosa, SI PUO’ FARE e NON COSTA NULLA ma è un importante aiuto! Il codice fiscale dell’Associazione Casale Podere Rosa è: 96251610588

    [cinquepermilleriquadro]
  • PROMEMORIA TESSERE ASSOCIATIVE – La quota annuale è di vitale importanza in quanto ci permette di far fronte a diverse spese. I costi restano invariati ma vi invitiamo a sottoscrivere la tessera da 10€ (quota ordinaria + donazione). Ci aiuterete ad affrontare l’emergenza ma anche a riservare qualche soldo da spendere in migliorie della struttura. La quota ordinaria è 5€ e la quota
    studenti 2,50€. Per gli under 18 … 0€!

    [tessera2016]
e-mail info@casalepodererosa.org
telfisso 068271545 – telmobile 3920488606
www.casalepodererosa.orgbacheca fb
Newsletter ospitata sul server inventati.org
Per non ricevere più la newsletter: info@casalepodererosa.org